yes it is

(lennon/mccartney)
durata 02:40
mi maggiore

Testo

If you wear red tonight
Remember what I said tonight
For red is color that my baby wore
And what's more, it's true
Yes it is

Scarlet were clothes she wore
Everybody know I'm sure
I would remember all the things planned
Understand it's true
Yes it is, it's true
Yes it is

I could be happy with you by my side
If I could forget her, but it's my pride
Yes it is, yes it is, oh yes it is, yeh

Please don't wear red tonight
This is what I said tonight
For red is the color that will make me blue
In spite of you, it's true
Yes it is, it's true
Yes it is

I could be happy with you by my side
If I could forget her, but it's my pride
Yes it is, yes it is, oh yes it is, yeh

Please don't wear red tonight
This is what I said tonight
For red is the color that will make me blue
In spite of you, it's true
Yes it is, it's true
Yes it is, it's true

Sì lo è

Se ti vesti di rosso stasera
Ricorda cosa ti ho detto stasera
Perchè il rosso è il colore che portava la mia piccola
E quello che più conta, è la verità
Sì lo è

Scarlatti erano i vestiti che portava
Tutti lo sanno, ne sono sicuro
Ricorderei tutte le cose che abbiamo progettato
Renditi conto che è la verità
Sì lo è, è la verità
Sì lo è

Potrei essere felice con te al mio fianco
Se potessi dimenticarla, ma è il mio orgoglio,
Sì lo è, sì lo è, oh sì lo è, sì

Per favore non vestirti di rosso stasera
E' quello che ho detto stasera
Perchè il rosso è il colore che mi renderà triste
Nonostante te, è la verità
Sì lo è, è la verità
Sì lo è

Potrei essere felice con te al mio fianco
Se potessi dimenticarla, ma è il mio orgoglio
Sì lo è, sì lo è, oh sì lo è, sì

Per favore non vestirti di rosso stasera
E' quello che ho detto stasera
Perchè il rosso è il colore che mi renderà triste
Nonostante te, è la verità
Sì lo è, è la verità
Sì lo è, è la verità

Accordi

Non ci sono ancora gli accordi di questo brano.

Registrazione

martedì 16.02.1965 @ Abbey Road Studio 2
nastri: 1-14
produttore: George Martin
primo fonico: Norman Smith
secondo fonico: Ken Scott
14 nastri + sovraincisioni sul nastro 14

Mixaggio

giovedì 18.02.1965 @ Abbey Road Studio 2
nastri: 14
mix: mono
produttore: George Martin
primo fonico: Norman Smith
secondo fonico: Ken Scott

martedì 23.02.1965 @ Abbey Road Studio 2
nastri: 14
mix: stereo
primo fonico: Norman Smith
secondo fonico: Malcolm Davies
inedito fino al 1988, quando fu pubblicata su Past Masters

Review

Il lato B di Ticket To Ride è una malinconica canzone a ritmo terzinato caratterizzata da un'insistita armonia a tre voci che enfatizza in modo ricorrente la settima maggiore della tonica: poichè questa descrizione si può applicare alla lettera anche per la precedente This Boy, a sua volta lato B di I Want To Hold Your Hand, i paragoni tra queste due canzoni sono doverosi e inevitabili.

A questo confronto non si sottrasse nemmeno l'autore dei due brani, John Lennon, che dichiarò a David Sheff che "(Yes It Is) era un tentativo di riscrivere This Boy, ma non funzionò".

Nel corso del tempo, diversi critici hanno cercato di ribaltare questo giudizio, sostenendo che Yes It Is è meno ammiccante di This Boy, ma più profonda. Alcuni hanno tratto da questo brano importanti ed inconsapevoli confessioni di Lennon e della sua visione dell'universo femminile. Altri ancora hanno lodato la qualità del testo, partendo dalla brillante contrapposizione tra red e blue che crea un gioco di significati che purtroppo viene perso nella traduzione all'italiano (poichè blue in inglese significa sia "blu", sia "triste"), per arrivare a individuare una struttura narrativa che gioca sul fatto che il protagonista della canzone fa riferimento ad episodi che l'ascoltatore ignora ("ricorda cosa ho detto stanotte").

Per quanto simili osservazioni siano intriganti (in particolare, come sempre, quelle di McDonald sulla psicologia sessuale di Lennon e il suggerimento che la ragazza che vestiva di rosso potrebbe essere morta - con relativo richiamo ad Edgar Allan Poe), la verità è molto più semplicemente che aveva ragione Lennon: Yes It Is è musicalmente inferiore in tutto e per tutto a This Boy, e molta della suggestione del testo nasce dall'atmosfera fuori dal tempo che l'andamento moderato conferisce al brano.

L'armonia è più ardita di quella di This Boy, e include alcuni accordi inusuali, come l'inatteso Re Maggiore della strofa o lo sconsolato Si Minore che apre la sezione a contrasto di 10 battute: ma queste soluzioni, più che frutto della naturale anarchia armonica di Lennon, sembrano deliberati effetti a sorpresa come quelli inseriti, con maggior fortuna, nelle sezioni a contrasto di From Me To You e I Want To Hold Your Hand.

A giudicare dalla cura riposta dell'esecuzione, Lennon forse sperava che il pubblico avrebbe avuto di Yes It Is un'opinione migliore della propria: i Beatles incisero 14 nastri di base ritmica prima di dirsi soddisfatti, e impiegarono 3 ore per incidere l'intricata armonia. L'elemento più caratterizzante dell'arrangiamento è il pedale del volume della chitarra di Harrison, che conferisce alla canzone un'atmosfera ancora più dolente.

Commenti