p.s. i love you

(mccartney/lennon)
durata 02:05
re maggiore

Testo

As I write this letter
Send my love to you
Remember that I'll always
Be in love with you

Treasure these few words till we're together
Keep all my love forever
P.S. I love you, you, you, you

I'll be comin' home again to you, love
Until the day I do love
P.S. I love you, you, you, you

As I write this letter
Send my love to you
Remember that I'll always
Be in love with you

Treasure these few words till we're together
Keep all my love forever
P.S. I love you, you, you, you

As I write this letter
Send my love to you (you know I want you to)
Remember that I'll always
Be in love with you (yeah)

I'll be comin' home again to you, love
Until the day I do love
P.S. I love you, you, you, you
You, you, you
I love you

P.S. ti amo

Mentre scrivo questa lettera
Ti mando il mio amore,
Ricorda che sarò sempre
Innamorato di te

Conserva queste poche parole fino a quando saremo insieme
Custodisci tutto il mio amore per sempre
P.S. ti amo, ti amo

Tornerò a casa da te amore
Fino a quel giorno, amore
P.S. ti amo, ti amo

Mentre scrivo questa lettera
Ti mando il mio amore,
Ricorda che sarò sempre
Innamorato di te

Conserva queste poche parole fino a quando saremo insieme
Custodisci tutto il mio amore per sempre
P.S. ti amo, ti amo

Mentre scrivo questa lettera
Ti mando il mio amore (sai che voglio che tu),
Ricorda che sarò sempre
Innamorato di te (si)

Tornerò a casa da te amore
Fino a quel giorno, amore
P.S. ti amo, ti amo, ti amo
Ti amo, ti amo, ti amo
Ti amo

Accordi

[G]As I write this [D]letter
[G]Send my love to [D]you
[G]Remember that I'll [D]always
Be in [A]love with [D]you

Treasure these few [Em]words till we're to[D]gether
Keep [A]all my love for[Bm]ever
[A]P.S. I love [Bb]you, you, [C]you, [D]you

I'll be comin' [Em]home again to [D]you, love
Un[A]til the day I [Bm]do love
[A]P.S. I love [Bb]you, you, [C]you, [D]you

[G]As I write this [D]letter
[G]Send my love to [D]you
[G]Remember that I'll [D]always
Be in [A]love with [D]you

Treasure these few [Em]words till we're to[D]gether
Keep [A]all my love for[Bm]ever
[A]P.S. I love [Bb]you, you, [C]you, [D]you

[G]As I write this [D]letter
[G]Send my love to [D]you
[G]Remember that I'll [D]always
Be in [A]love with [D]you (yeah)

I'll be comin' [Em]home again to [D]you, love
Un[A]til the day I [Bm]do love
[A]P.S. I love [Bb]you, you, [C]you, [D]you
[Bb]you, you, [C]you, [D]you
[Bb]I [C]love [D]you

Registrazione

mercoledì 06.06.1962 @ Abbey Road Studio 2
nastri: sconosciuti
produttore: Ron Richards /George Martin
primo fonico: Norman Smith
secondo fonico: Chris Neal
primo provino dei Beatles alla EMI

martedì 11.09.1962 @ Abbey Road Studio 2
nastri: 1-10
produttore: Ron Richards
primo fonico: Norman Smith

Mixaggio

martedì 11.09.1962 @ Abbey Road Studio 2
nastri: 10
mix: mono
produttore: Ron Richards
primo fonico: Norman Smith

lunedì 25.02.1963 @ Abbey Road Studio 1
nastri: 10
mix: stereo
produttore: George Martin
primo fonico: Norman Smith
secondo fonico: A.B. Lincoln

Review

P.S. I Love You avrebbe potuto essere il primo lato A di un singolo dei Beatles, se non fosse stato per il suo titolo. Al momento di decidere tra questo brano e Love Me Do, Ron Richards, produttore della seduta di registrazione in assenza di George Martin, cassò questa possibilità, ricordando che esisteva già un popolare brano con lo stesso titolo.

In effetti, una precedente P.S. I Love You era stata scritta da Gordon Jenkins e Johnny Merce nel 1934, ed era stata ripresa varie volte negli anni '50 e '60; particolarmente note sono le interpretazioni degli Hilltoppers (che ottennero un buon risultato in classifica) e dei Vogues. Dopo la fatica con cui i Beatles avevano superato le perplessità della EMI, che premeva per utilizzare brani scritti da autori professionisti anzichè da Lennon e McCartney, non era decisamente il caso di rischiare che il lato A del loro primo singolo venisse scambiato per una cover. La coincidenza fu sfortunata, perchè come melodia P.S. I Love You è sicuramente più consistente di Love Me Do.

Il suo unico autore, Paul McCartney, negò sempre che la canzone fosse autobiografica, smentendo quindi che fosse dedicata alla sua ragazza dell'epoca, Dorothy "Dot" Rhone; è comunque un fatto che fu scritta ad Amburgo o sulla strada per Amburgo, per cui può darsi che le circostanze abbiano contribuito alla genesi della canzone.

Un'altra fonte di ispirazione fu probabilmente Soldier Boy, pubblicata proprio nel periodo in cui McCartney compose il brano, e divenuta il più grande successo delle Shirelles, un quartetto femminile americano di cantanti di colore molto amato dai Beatles (vedere Boys e Baby It's You, due delle cover di Please Please Me).

P.S. I Love You è la prima canzone a mostrare le straordinarie capacità di Paul McCartney come autore di melodie solide ed ariose, e si muove con grande sicurezza nella tonalità di Re Maggiore, regalando, nell'introduzione, un'inattesa visita ad un cromatico DO#, che probabilmente, nelle intenzioni dell'autore, doveva dare un tocco di elegante complessità armonica.

Mentre dal punto di vista compositivo, nonostante una certa acerbità, P.S. I Love You può ritenersi a buon diritto una delle più ambiziose e riuscite creazioni dei primissimi Beatles, l'esecuzione e l'arrangiamento lasciano parecchio a desiderare. Il gruppo sembra indeciso su quale aspetto della canzone privilegiare, con il risultato di non farne nè una ballata, nè un pezzo rock and roll: il lavoro di Andy White (che sostituisce alla batteria Starr, "bocciato" da George Martin nella precedente seduta d'incisione per Love Me Do) è corretto ma freddo, e la scelta di evidenziare nei cori le parole chiave del testo mostra presto la corda, risultando stucchevole già alla seconda ripetizione.

Solo un anno più tardi, con All My Loving, similmente epistolare ed altrettanto spavalda armonicamente, i Beatles dimostreranno la rapidità con cui stavano progredendo sotto tutti i punti di vista.

Commenti