we can work it out

(lennon/mccartney)
durata 02:14
re maggiore

Testo

Try to see it my way
Do I have to keep on talking till I can't go on?
While you see it your way
Run the risk of knowing that or love may soon be gone
We can work it out
We can work it out

Think of what you're saying
You can get it wrong and still you think that it's alright
Think of what I'm saying
We can work it out and get it straight or say good night
We can work it out
We can work it out

Life is very short and there's no time
For fussing and fighting, my friend
I have always thought that it's a crime
So I will ask you once again

Try to see it my way
Only time will tell of I am right or I am wrong
While you see it your way
There's a chance we might fall apart before too long
We can work it out
We can work it out

Life is very short and there's no time
For fussing and fighting, my friend
I have always thought that it's a crime
So I will ask you once again

Think of what you're saying
You can get it wrong and still you think that it's alright
Think of what I'm saying
We can work it out and get it straight or say good night
We can work it out
We can work it out

Possiamo venirne fuori

Prova a vederla a modo mio
Devo continuare a parlare finchè non ne posso più?
Se continui a vederla a modo tuo
Corri il rischio di scoprire che presto il nostro amore può finire
Possiamo venirne fuori
Possiamo venirne fuori

Pensa a cosa stai dicendo
Puoi capire male e pensare ancora che vada tutto bene
Pensa a cosa stai dicendo
Possiamo venirne fuori e sistemare le cose, o dire buonanotte
Possiamo venirne fuori
Possiamo venirne fuori

La vita è tanto corta, e non c'è tempo
Per arrabbiarsi e combattere, amica mia
Ho sempre pensato che sia un delitto
Quindi te lo chiederò un'altra volta

Prova a vederla a modo mio
Solo il tempo dirà se ho ragione o torto
Se continui a vederla a modo tuo
C'è una possibilità che finiremo per crollare tra non molto
Possiamo venirne fuori
Possiamo venirne fuori

La vita è tanto corta, e non c'è tempo
Per arrabbiarsi e combattere, amica mia
Ho sempre pensato che sia un delitto
Quindi te lo chiederò un'altra volta

Prova a vederla a modo mio
Solo il tempo dirà se ho ragione o torto
Se continui a vederla a modo tuo
C'è una possibilità che finiremo per crollare tra non molto
Possiamo venirne fuori
Possiamo venirne fuori

Accordi

Non ci sono ancora gli accordi di questo brano.

Registrazione

mercoledì 20.10.1965 @ Abbey Road Studio 2
nastri: 1-2
produttore: George Martin
primo fonico: Norman Smith
secondo fonico: Ken Scott
2 nastri + sovraincisioni

venerdì 29.10.1965 @ Abbey Road Studio 2
nastri: 2
produttore: George Martin
primo fonico: Norman Smith
secondo fonico: Ken Scott
sovraincisione nuove voci

Mixaggio

giovedì 28.10.1965 @ Abbey Road Studio 2
nastri: 2
mix: mono
produttore: George Martin
primo fonico: Norman Smith
secondo fonico: Jerry Boys
mix per la televisione, reso obsoleto da successive sovraincisioni

venerdì 29.10.1965 @ Abbey Road Studio 2
nastri: 2
mix: mono
produttore: George Martin
primo fonico: Norman Smith
secondo fonico: Ken Scott
2 nuovi remix, uno scelto per il 45 giri e uno per la tv

mercoledì 10.11.1965 @ Abbey Road Stanza 65
nastri: 2
mix: stereo
produttore: George Martin
primo fonico: Norman Smith
secondo fonico: Jerry Boys
mai usato

giovedì 10.11.1966 @ Abbey Road Stanza 65
nastri: 2
mix: stereo
primo fonico: Peter Bown
secondo fonico: Graham Kirby
resosi necessario perchè il mix del 10 novembre 1965 era stato distrutto

Review

Una delle canzoni più emblematiche della produzione Lennon/McCartney - un brano che secondo Noel Gallagher degli Oasis "definisce l'essenza dei Beatles" - We Can Work It Out è la prima collaborazione paritaria tra i due leader dei Beatles dai tempi di I Want To Hold Your Hand e, consistendo dell'unione di due frammenti composti separatamente dai rispettivi autori, inizia un piccolo ma fortunato gruppo di canzoni così composte, che include tra l'altro A Day In The Life, Baby You're A Rich Man e I've Got A Feeling.

We Can Work It Out viene considerata un valido esempio delle canzoni dei Beatles perchè riassume in un solo brano due dei tratti più notevoli dei suoi compositori: l'ottimismo iperattivo di McCartney nell'agile sezione strofa/ritornello in Re maggiore, il meditabondo pessimismo di Lennon per la sezione mediana di 24 battute, che modula alla relativa minore.

In realtà, ad un esame più approfondito, la canzone mostra, soprattutto nella parte di McCartney, diversi elementi atipici o quantomeno circoscrivibili a un periodo ben preciso: l'argomento, che connota molta della produzione (in gran parte canzoni di incomprensione) di McCartney tra il '64 e il '65 della turbolenta relazione con Jane Asher; la sfida a ottenere il massimo da un solo accordo, con la strofa che rimane sulla tonica per 11 delle sue 16 battute, rinunciandovi solo per brevi visite ai vicini Sol e La Maggiore.

Ancora, la melodia è priva della verticalità tipica del suo autore, e ricorre con frequenza a ripetizioni armoniche, passaggi dissonanti e appoggiature: tutti tratti che ricorrono molto più spesso nei lavori di McCartney che non in quelli di Lennon.

D'altronde, la parte più interessante della sezione di John, l'espressivo, allegorico slittamento al tempo di 3/4 per le battute 9-12 e 21-24, fu suggerito da Harrison nel corso di un'incisione che richiese ben 11 ore: un tempo assai superiore a qualsiasi altra canzone dei Beatles fino a questo momento. Sempre nel corso di questa seduta nacque, secondo McCartney, l'idea di inserire l'armonium nel brano.

Mai suonata dal vivo, We Can Work It Out fu anticipata da 10 filmati promozionali in bianco e nero trasmessi in TV. Diventando il singolo dalle vendite più veloci dai tempi di Can't Buy Me Love (il precedente 45 giri cantato da McCartney), We Can Work It Out conferma quanto di buono aveva mostrato McCartney nelle fasi finali della lavorazione di Help!, ed apre il periodo d'oro della discografia dei Beatles, con Lennon, McCartney e il personale di Abbey Road, tutti contemporaneamente al massimo delle rispettive carriere.

Commenti