i wanna be your man

(lennon/mccartney)
durata 01:59
mi maggiore

Testo

I wanna be your lover baby
I wanna be your man
I wanna be your lover baby
I wanna be your man

Love you like no other baby
Like no other can
Love you like no other baby
Like no other can

I wanna be your man
I wanna be your man
I wanna be your man
I wanna be your man

Tell me that you love me baby
Let me understand
Tell me that you love me baby
I wanna be your man

I wanna be your lover baby
I wanna be your man
I wanna be your lover baby
I wanna be your man

I wanna be your man
I wanna be your man
I wanna be your man
I wanna be your man

I wanna be your lover baby
I wanna be your man
I wanna be your lover baby
I wanna be your man

Love you like no other baby
Like no other can
Love you like no other baby
Like no other can

I wanna be your man
I wanna be your man
I wanna be your man
I wanna be your man

Voglio essere il tuo uomo

Voglio essere il tuo amante piccola
Voglio essere il tuo uomo
Voglio essere il tuo amante piccola
Voglio essere il tuo uomo

Amami come nessun'altra piccola
Come non può nessun'altra
Amami come nessun'altra piccola
Come non può nessun'altra

Voglio essere il tuo uomo
Voglio essere il tuo uomo
Voglio essere il tuo uomo
Voglio essere il tuo uomo

Dimmi che mi ami piccola
Fammelo capire
Dimmi che mi ami piccola
Voglio essere il tuo uomo

Voglio essere il tuo amante piccola
Voglio essere il tuo uomo
Voglio essere il tuo amante piccola
Voglio essere il tuo uomo

Voglio essere il tuo uomo
Voglio essere il tuo uomo
Voglio essere il tuo uomo
Voglio essere il tuo uomo

Voglio essere il tuo amante piccola
Voglio essere il tuo uomo
Voglio essere il tuo amante piccola
Voglio essere il tuo uomo

Amami come nessun'altra piccola
Come non può nessun'altra
Amami come nessun'altra piccola
Come non può nessun'altra

Voglio essere il tuo uomo
Voglio essere il tuo uomo
Voglio essere il tuo uomo
Voglio essere il tuo uomo

Accordi

[E7]I wanna be your lover baby
I wanna be your man
I wanna be your lover baby
I wanna be your man

[E7]Love you like no other baby
Like no other can
Love you like no other baby
Like no other can

I wanna be your [F#7]man [B7]
I wanna be your [E]man [C#7]
I wanna be your [F#7]man [B7]
I wanna be your [E]man[D/E]

[E7]Tell me that you love me baby
Let me understand
Tell me that you love me baby
I wanna be your man

[E7]I wanna be your lover baby
I wanna be your man
I wanna be your lover baby
I wanna be your man

I wanna be your [F#7]man [B7]
I wanna be your [E]man [C#7]
I wanna be your [F#7]man [B7]
I wanna be your [E]man[D/E]

Solo [E7]

[E7]I wanna be your lover baby
I wanna be your man
I wanna be your lover baby
I wanna be your man

[E7]Love you like no other baby
Like no other can
Love you like no other baby
Like no other can

I wanna be your [F#7]man [B7]
I wanna be your [E]man [C#7]
I wanna be your [F#7]man [B7]
I wanna be your [E]man[D/E] [E7]
I wanna be your man...oh...

Registrazione

mercoledì 11.09.1963 @ Abbey Road Studio 2
nastri: 1
produttore: George Martin
primo fonico: Norman Smith
secondo fonico: Richard Langham
prova

giovedì 12.09.1963 @ Abbey Road Studio 2
nastri: 2-7
produttore: George Martin
primo fonico: Norman Smith
secondo fonico: Richard Langham

lunedì 30.09.1963 @ Abbey Road Studio 2
nastri: 8-13
produttore: George Martin
primo fonico: Norman Smith
secondo fonico: Geoff Emerick
sovraincisioni organo Hammond di George Martin sul nastro 7

giovedì 03.10.1963 @ Abbey Road Studio 2
nastri: 14-15
produttore: George Martin
primo fonico: Norman Smith
sovraincisioni sul nastro 13

mercoledì 23.10.1963 @ Abbey Road Studio 2
nastri: 16
produttore: George Martin
primo fonico: Norman Smith
sovraincisioni

Mixaggio

mercoledì 23.10.1963 @ Abbey Road Studio 2
nastri: 16
mix: mono
produttore: George Martin
primo fonico: Norman Smith

martedì 29.10.1963 @ Abbey Road Studio 3
nastri: 16
mix: stereo
produttore: George Martin
primo fonico: Norman Smith
secondo fonico: Geoff Emerick

Anomalie

01:16 Il suono della batteria cambia parecchio (soprattutto il ride). Lewisohn non documenta interventi di edizione, quindi potrebbe trattarsi del suono della base che rientrava nei microfoni durante una sovraincisione.

01:30 Un "ooh" al posto sbagliato dopo il verso "no other can".

01:36 Il pedale della grancassa cigola distintamente.

01:54 Qualcuno (forse Paul) abbaia 2 volte.

Review

Come è noto, questa canzone tutto sommato insignificante per i Beatles è invece fondamentale nella storia della musica pop. Quando Andrew Loog Oldham, manager dei Rolling Stones (che all'epoca avevano pubblicato solo due singoli, il migliore dei quali, una cover di Come On di Chuck Berry, aveva raggiunto la 21esima posizione delle classifiche britanniche) chiese ai Beatles un brano per il suo gruppo, essi acconsentirono, ma, come ebbe a dire in seguito Lennon, non volevano dargli qualcosa di "davvero buono".

Raggiungendoli il 10 settembre allo studio 51, Lennon e McCartney gli fecero ascoltare un abbozzo di un brano ancora incompiuto. Gli Stones, ben felici di poter registrare qualsiasi cosa portasse la firma del duo - il che garantiva un sicuro ingresso in classifica - dissero che andava bene, e di fargli sapere quando sarebbe stata completa. Per tutta risposta, John e Paul si ritirarono in un angolo dello studio (così vuole la leggenda) e completarono la canzone sotto gli occhi degli increduli Mick Jagger e Keith Richards, che, stupiti da quanto semplicemente si potesse comporre, iniziarono a scrivere da soli il loro materiale.

Quando i Rolling Stones diventarono un fenomeno musicale di fama internazionale, questa canzone acquisì ben presto una notevole fama, essendo il primo brano inciso da entrambi i gruppi (un secondo, Money, si trova anch'esso sull'album With The Beatles). Da allora, verità e leggenda si sono intrecciate per sempre, rendendo quasi impossibile scoprire qualcosa di più sulla genesi di I Wanna Be Your Man.

Solitamente si dice che sia stata iniziata da McCartney, ma la strofa ha molti punti di contatto con le tipiche collaborazioni fifty-fifty di Lennon/McCartney, come From Me To You, She Loves You e I Want To Hold Your Hand. Inoltre, il titolo pare provenire da Lennon, nato forse come variazione di I Want To Hold Your Hand: ma poichè il ritornello è costituito da quattro ripetizioni del titolo, e considerate le abitudini di composizione testo/melodia di questo periodo beatlesiano, è difficile capire come sia andata davvero.

Anche la decisione di incidere il brano per l'album With The Beatles, già il giorno dopo averla suonata agli Stones, lascia più di un dubbio: il brano era già stato pensato come un brano "per Ringo" (come ricorda McCartney)? O fu uno sberleffo dei Beatles ai colleghi, per mostrare quanto poco sul serio prendevano questa canzone?

Di certo i Beatles mostrarono un atteggiamento ambivalente, da un lato affidando la canzone al loro membro vocalmente meno dotato, dall'altro dedicando all'incisione più tempo di quanto solitamente riservavano ai brani di Ringo. Anche se la versione dei Beatles fu pubblicata tre settimane dopo quella dei Rolling Stones, la registrazione di base risale al 12 settembre, per cui le due I Wanna Be Your Man non ebbero modo di influenzarsi reciprocamente, il che consente un gustoso confronto.

La versione dei Beatles è più heavy, essendo più veloce e più alta di intonazione, e trae grande beneficio dagli acuti interventi a sostegno di Paul (che nel ritornello, insieme a John, sovrasta completamente la parte vocale di Ringo) e dalla briosa prestazione di George Martin all'organo Hammond. L'interpretazione degli Stones sfrutta al meglio la sensualità del personaggio di Mick Jagger, in bocca al quale le poche parole del testo suggeriscono quello che Bruce Eder definì "il preludio ad un assalto sessuale". Il malizioso cantato di Jagger è però l'unico elemento davvero convincente di una versione per il resto quasi timorosa, nella quale i cori di Brian Jones sono ridicolmente fuori moda in confronto a quelli delle hit dei Beatles.

I Rolling Stones, come previsto, ottennero il loro maggior successo fino a quel momento, la 12esima piazza delle classifiche britanniche. Ma l'importanza di I Wann Be Your Man per gli antagonisti dei Beatles fu l'input compositivo che ne trassero: nel loro eponimo 33 giri d'esordio, già 3 brani erano loro composizioni originali.

Commenti