while my guitar gently weeps

(harrison)
durata 04:45
la minore/la maggiore

Testo

I look at you all, see the love there that's sleeping
While my guitar gently weeps
I look at the floor and I see it need sweeping
Still my guitar gently weeps

I don't know why
Nobody told you
How to unfold you love
I don't know how
Someone controlled you
They bought and sold you

I look at the world and I notice it's turning
While my guitar gently weeps
With every mistake we must surely be learning
Still my guitar gently weeps

I don't know how
You were diverted
You were perverted too
I don't know how
You were inverted
No one alerted you

I look at you all, see the love there that's sleeping
While my guitar gently weeps
I look at you all
Still my guitar gently weeps

Mentre la mia chitarra piange dolcemente

Vi guardo tutti, vedo l'amore là che dorme
Mentre la mia chitarra piange dolcemente
Guardo il pavimento e vedo che è da pulire
Ancora la mia chitarra piange dolcemente

Non so perchè
Nessuno vi ha detto
Come rivelare il vostro amore
Non so come
Qualcuno vi ha tenuto sotto controllo
Vi hanno comprato e venduto

Guardo il mondo e mi accorgo che gira
Mentre la mia chitarra piange dolcemente
Con ogni errore da cui forse dobbiamo imparare
Ancora la mia chitarra piange dolcemente

Non so come
Siate stati sviati
Siete stati anche corrotti
Non so come
Siate stati capovolti
Nessuno vi ha messo in guardia

Vi guardo tutti, vedo l'amore là che dorme
Mentre la mia chitarra piange dolcemente
Vi guardo tutti
Ancora la mia chitarra piange dolcemente

Accordi

[Am] [Am/G] [D9/F#] [Fmaj7] [Am] [G] [D] [E]

[Am]I look at you [Am/G]all, see the [D9/F#]love there that's [Fmaj7]sleeping
[Am]While my [G]guitar gently [D]weeps [E]
[Am]I look at the [Am/G]floor and I [D9/F#]see it need [Fmaj7]sweeping
[Am]Still my [G]guitar gently [C]weeps [E]

[A]I don't know [C#m]why
[F#m]Nobody [C#m]told you
[Bm]How to unfold your [E]love
[A]I don't know [C#m]how
[F#m]Someone con[C#m]trolled you
[Bm]They bought and sold [E]you

[Am]I look at the [Am/G]world and I [D9/F#]notice it's [Fmaj7]turning
[Am]While my [G]guitar gently [D]weeps [E]
[Am]With every mis[Am/G]take we must [D9/F#]surely be [Fmaj7]learning
[Am]Still my [G]guitar gently [C]weeps [E]

[A]I don't know [C#m]how
[F#m]You were di[C#m]verted
[Bm]You were perverted [C#m]too
[A]I don't know [C#m]how
[F#m]You were in[C#m]verted
[Bm]No one alerted [E]you

Solo: [Am] [Am/G] [D9/F#] [Fmaj7] [Am] [G] [D] [E]
[Am] [Am/G] [D9/F#] [Fmaj7] [Am] [G] [C] [E]

[Am]I look at you [Am/G]all, see the [D9/F#]love there that's [Fmaj7]sleeping
[Am]While my [G]guitar gently [D]weeps [E]
[Am]I look at the [Am/G] [D9/F#] [Fmaj7]
[Am]Still my [G]guitar gently [C]weeps [E]

[Am] [Am/G] Oh[D9/F#] oh[Fmaj7] oh[Am] oh[G] [D] [E]
[Am]Oh oh oh [Am/G]oh oh oh [D9/F#]oh oh [Fmaj7] [Am] [G] [C] [E]

Registrazione

giovedì 25.07.1968 @ Abbey Road Studio 2
nastri: 1
produttore: George Martin
primo fonico: Ken Scott
secondo fonico: Richard Lush
solo voce, chitarra + sovraincisione organo, tutto eseguito dal solo George

venerdì 16.08.1968 @ Abbey Road Studio 2
nastri: 1-14 + riduzione 14 nel 15
produttore: George Martin
primo fonico: Ken Scott
secondo fonico: John Smith
rifacimento: base ritmica di chitarra, basso, batteria e organo (John)

martedì 03.09.1968 @ Abbey Road Studio 2
nastri: 15 copiato nel 16
primo fonico: Ken Scott
secondo fonico: John Smith
prima registrazione ad Abbey Road su 8 piste. sovraincisioni di assoli di Harrison, tutti scartati

mercoledì 04.09.1968 @ Abbey Road Studio 2
nastri: 16; 17-42
primo fonico: Ken Scott
secondo fonico: John Smith
sovraincisioni scartate sul nastro 16, poi nuovo rifacimento, base ritmica: voce e chitarra acustica (George), chitarra elettrica (John), batteria (Ringo), piano (Paul)

giovedì 05.09.1968 @ Abbey Road Studio 2
nastri: 25
primo fonico: Ken Scott
secondo fonico: John Smith
sovraincisione assolo Clapton + voci, basso, organo e percussioni

Mixaggio

lunedì 07.10.1968 @ Abbey Road Studio 2
nastri: 25
mix: mono & stereo
produttore: George Martin
primo fonico: Ken Scott
secondo fonico: Mike Sheady
remix stereo 1; remix mono 1-2

lunedì 14.10.1968 @ Abbey Road Studio 2
nastri: 25
mix: mono & stereo
produttore: George Martin
primo fonico: Ken Scott
secondo fonico: John Smith
per evitare, su richiesta di Clapton, che la chitarra fosse troppo alla Clapton, nuovi remix. mono 10-11, stereo 10-12

Review

I dubbi sull'eventualità che un altro arrangiamento avrebbe potuto rendere While My Guitar Gently Weeps un pezzo migliore di quanto appaia sul White Album, insinuati da chiunque abbia avuto l'opportunità di ascoltare l'evoluzione di questo brano nel 1968, sono divenuti certezza nel 2006, con la pubblicazione di una nuova, splendida versione, su Love.

Concepita e registrata originariamente come un brano fingerpicking, nello stile di Julia e Blackbird, While My Guitar Gently Weeps si è appesantita col progredire delle registrazioni, diventando praticamente un pezzo rock nella sua versione finale. Tale evoluzione tradisce anche il titolo del brano stesso, dato che la chitarra in questione non sembra piangere, quantomeno non dolcemente.

Ciò non ha impedito a questo pezzo di ottenere comunque una moltitudine di riconoscimenti, venendo tra l'altro inclusa da Rolling Stones tra le 500 più grandi canzoni di tutti i tempi e tra le 100 più grandi canzoni chitarristiche di tutti i tempi.

Del tutto indifferenti alle potenzialità di While My Guitar Gently Weeps furono invece gli altri 3 Beatles, che ignorarono in buona sostanza la canzone, spalleggiando ben poco Harrison durante le registrazioni, così che dopo vari tentativi di incisione, George ancora si interrogava su cosa fare del brano. Il disinteresse di Lennon, McCartney e Starr per il lavoro di Harrison è, in questo caso, del tutto indifendibile. È vero che il White Album (e gli album seguenti) furono più una raccolta di solisti che non il lavoro di una band, ma almeno in alcune canzoni di Lennon/McCartney la collaborazione fu ancora proficua, cosa che non avvenne per le composizioni di George.

Harrison decise allora di coinvolgere il suo amico Eric Clapton, che dopo un'iniziale riluttanza, accettò di suonare la chitarra solista nel brano. Solitamente citato come esempio di come ormai i Beatles dessero il massimo solo in presenza di "ospiti", come accadrà nuovamente nelle sessions di Let It Be, con Billy Preston ancora una volta reclutato da George, il lavoro di Clapton è tecnicamente ineccepibile, ma non particolarmente emozionante.

Il testo della canzone, iniziato da Harrison cercando una frase a caso aprendo un libro a caso, mentre era in visita dai genitori, ha senza dubbio il suo momento più alto nel titolo. Il fato scelse le parole "gently weeps", e da lì George elaborò un testo che riprende in larga parte i contenuti e il tono di Within You Without You, con ancora una volta la separazione tra illuminati e non (cfr. Are you one of them e I don't how you were diverted).

Ripresa in decine di cover di altri artisti, While My Guitar Gently Weeps rappresenta il più grande successo di Harrison come compositore fino a questo momento. In una visione d'insieme della sua carriera all'interno dei Beatles, non si può però non considerarla come un'ulteriore tappa di avvicinamento al suo momento magico, che avverrà circa un anno più tardi sull'album Abbey Road.

Commenti