you won't see me

(lennon/mccartney)
durata 03:22
la maggiore

Testo

When I call you up
Your line's engaged
I have had enough
So act your age
We have lost the time
That was so hard to find
And I will lose my mind
If you won't see me
You won't see me

I don't know why you
Should want to hide
But I can't get through
My hands are tied
I won't want to stay
I don't have much to say
But I can't turn away
And you won't see me
You won't see me

Time after time
You refuse to even listen
I wouldn't mind
If I knew what I was missing

Though the days are few
They're filled with tears
And since I lost you
It feels like years
Yes, it seems so long
Girl, since you've been gone
And I just can't go on
If you won't see me
You won't see me

Time after time
You refuse to even listen
I wouldn't mind
If I knew what I was missing

Though the days are few
They're filled with tears
And since I lost you
It feels like years
Yes, it seems so long
Girl, since you've been gone
And I just can't go on
If you won't see me
You won't see me

Non vuoi vedermi

Quando ti chiamo
La tua linea è occupata
Ne ho avuto abbastanza
Perciò comportati da adulta
Abbiamo perso del tempo
Che è già così difficile da trovare
E perderò la testa
Se non vuoi vedermi
Non vuoi vedermi

Non capisco perchè
Vorresti nasconderti
Ma non riesco a spiegarmi
Ho le mani legate
Non voglio restare
Non ho molto da dire
Ma posso voltarti le spalle
E non mi vedrai
Non mi vedrai

Giorno dopo giorno
Rifiuti anche di ascoltarmi
Non mi importerebbe
Se sapessi in cosa ho sbagliato

Anche se i giorni sono pochi
Sono pieni di lacrime
E sembrano anni
Che ti ho perduta
Sì ragazza sembra tanto
Che te ne sei andata
Non posso proprio più andare avanti
Se non vuoi vedermi
Non vuoi vedermi

Giorno dopo giorno
Rifiuti anche di ascoltarmi
Non mi importerebbe
Se sapessi in cosa ho sbagliato

Anche se i giorni sono pochi
Sono pieni di lacrime
E sembrano anni
Che ti ho perduta
Sì ragazza sembra tanto
Che te ne sei andata
Non posso proprio più andare avanti
Se non vuoi vedermi
Non vuoi vedermi

Accordi

[D] [A]

When I call you [B7]up
Your li[D]ne's engaged[A]
I have had e[B7]nough
So a[D]ct your a[A]ge
We have [A7]lost the [D]time
That [Dm]was so hard to [A]find
And I will lose my [B7]mind
If [D]you won[A]'t see me
[D]You won[A]'t see me

I don't know why [B7]you
Should [D]want to hi[A]de
But I can't get [B7]through
My [D]hands are [A]tied
I won't [A7]want to [D]stay
I [Dm]don't have much to [A]say
But I can't turn a[B7]way
If [D]you won[A]'t see me
[D]You won[A]'t see me

[Bm]Time after ti[Dm]me
You refu[Ddim]se to even lis[A]ten
[B7]I wouldn't mind
If I knew[D/E] what I was mis[E7]sing

Though the [A]days are [B7]few
They're [D]filled with [A]tears
And since I lost [B7]you
It [D]feels like [A]years
Yes, it [A7]seems so [D]long
[Dm]Girl, since you've been [A]gone
And I just can't go [B7]on
If [D]you won[A]'t see me
[D]You won[A]'t see me

[Bm]Time after ti[Dm]me
You refu[Ddim]se to even lis[A]ten
[B7]I wouldn't mind
If I knew[D/E] what I was mis[E7]sing

Though the [A]days are [B7]few
They're [D]filled with [A]tears
And since I lost [B7]you
It [D]feels like [A]years
Yes, it [A7]seems so [D]long
[Dm]Girl, since you've been [A]gone
And I just can't go [B7]on
If [D]you won[A]'t see me
[D]You won[A]'t see me

[A] [B7] [D] [A]

Registrazione

giovedì 11.11.1965 @ Abbey Road Studio 2
nastri: 1-2
produttore: George Martin
primo fonico: Norman Smith
secondo fonico: Ken Scott

Mixaggio

lunedì 15.11.1965 @ Abbey Road Studio 1
nastri: 2
mix: mono & stereo
produttore: George Martin
primo fonico: Norman Smith
secondo fonico: Richard Lush

Review

Ennesimo capitolo della difficile relazione tra Paul McCartney e Jane Asher, You Won't See Me è la terza canzone dei Beatles a fare riferimento al telefono, un mezzo di comunicazione che all'epoca non era centrale nelle relazioni sentimentali (vedere All I've Got To Do e No Reply).

Jane però era in tournée a Bristol per interpretare un adattamento teatrale del romanzo di Dickens Grandi Speranze, e McCartney non aveva altro modo per contattare la sua ragazza. Frustrato perchè lei non rispondeva al telefono, iniziò a strimpellare distrattamente le due corde più alte della chitarra (Si e Mi cantino), finchè pervenne alla melodia di You Won't See Me, che a suo dire, anche se non si direbbe, sarebbe ispirata al sound della Tamla Motown.

In poche canzoni dei Beatles parole e musica si sposano meno efficacemente: mentre il testo esprime una disillusa amarezza, la melodia è allegramente commerciale nello stile dei contributi di McCartney alla colonna sonora di Help! (The Night Before e Another Girl). La strofa/ritornello di 18 battute utilizza la stessa progressione di accordi maggiori ravvicinati già vista in Eight Days A Week.

L'unica traccia di sofferenza che (con molta buona volontà) si può scorgere in questa sezione è da ricercare nella velocità moderata e nel claustrofobico effetto creato dalla doppia ripetizione iniziale. Più in linea con lo stato d'animo del protagonista appare invece il bridge di 8 battute, il cui passaggio al Si Minore esprime in modo più plausibile il lamentoso sconforto del suo autore.

L'arrangiamento, simpaticamente spensierato, è sorretto dall'ottima frase di basso di McCartney, ispirata agli ariosi accompagnamenti del bassista Motown James Jamerson. Proprio in questo periodo McCartney inizierà a suonare il basso sempre più spesso in modo melodico, diventando con Jamerson e Brian Wilson dei Beach Boys uno dei più innovativi interpreti di questo strumento.

Il road manager dei Beatles, accreditato nelle note di copertina come Mal "Organ" Evans, mantiene un La per tutta la durata dell'ultima strofa, mentre Ringo sovraincide il passaggio di charleston che caratterizza le strofe. Ancora una volta i Beatles compensano con l'esecuzione quello che manca dal punto di vista compositivo e riescono a fare di You Won't See Me un brano molto piacevole, benchè resti un riempitivo. Peccato solo per la durata, inspiegabilmente lunga: arrivando a sfiorare i 3 minuti e mezzo, You Won't See Me è la più lunga canzone dei Beatles fino a questo momento.

Commenti