girl

(lennon/mccartney)
durata 02:33
do minore (mib maggiore nel ritornello)

Testo

Is there anybody going to listen to my story
All about the girl who came to stay?
She's the kind of girl you want so much it make you sorry
Still you don't regret a single day

Ah girl, girl

When I think of all the times I tried so hard to leave her
She will turn to me and start to cry
And she promises the earth to me and I believe her
After all this time I don't know why

Ah girl, girl

She's the kind of girl who puts you down
When friends are there
You feel a fool
When you say she's looking good
She acts as if it's understood
She's cool, oh

Ah girl, girl

Was she told when she was young that pain would lead to pleasure
Did she understand it when they said
That a man must break his back to earn his day of leisure?
Will she still believe it when he's dead

Ah girl, girl

Ragazza

C'è qualcuno che vuole ascoltare la mia storia
Tutto sulla ragazza venuta per restare?
È il genere di ragazza che vuoi così tanto da soffrire
Eppure non ti penti un solo giorno

Ah, ragazza, ragazza

Quando penso alle volte in cui ho fatto di tutto per lasciarla
Lei si volta verso di me e inizia a piangere
E mi promette il suo cuore e io le credo
Dopo tutto questo tempo io non so perchè

Ah, ragazza, ragazza

E' il tipo di ragazza che ti fa stare zitto
Quando ci sono amici
Ti senti uno stupido.
Quando dici che è bella
Si comporta come se fosse scontato
Non perde mai la testa, oh

Ah, ragazza, ragazza

Le hanno detto quando era piccola che il dolore conduce al piacere?
Lo capiva quando le dicevano
Che un uomo deve spaccarsi la schiena per guadagnarsi il giorno di riposo?
Lo crederà ancora quando lui sarà morto?

Ah, ragazza, ragazza

Accordi

Is there [Cm]anybody go[G7]ing to listen [Cm]to my story
[Fm]All about the girl who came to [Eb]stay? [G7]
She's the [Cm]kind of girl you [G7]want so much it [Cm]make you sorry
[Fm]Still you don't regret a single [Cm]day

Ah [Eb]gi-[Gm]irl [Fm]sssssh[Bb7]
[Eb]Gi-[Gm]irl [Fm]sssssh[Bb7]

When I [Cm]think of all the [G7]times I tried so [Cm]hard to leave her
[Fm]She will turn to me and start to [Eb]cry [G7]
And she [Cm]promises the [G7]earth to me and [Cm]I believe her
[Fm]After all this time I don't know [Cm]why

Ah [Eb]gi-[Gm]irl [Fm]sssssh[Bb7]
[Eb]Gi-[Gm]irl [Fm]sssssh[Bb7]

[Fm]She's the kind of girl who puts you [C]down
When friends are there
You feel a [Fm]fool [C]
[Fm]When you say she's looking good
She [C]acts as if it's understood
She's [Fm]cool, oh, [Ab]oh, oh

Eb]Gi-[Gm]irl [Fm]sssssh[Bb7]
[Eb]gi-[Gm]irl [Fm]sssssh[Bb7]

Was she [Cm]told when she was [G7]young that pain would [Cm]lead to pleasure
[Fm]Did she understand it when they [Eb]said [G7]
That a [Cm]man must break his [G7]back to earn his [Cm]day of leisure?
[Fm]Will she still believe it when he's [Cm]dead

Ah [Eb]gi-[Gm]irl [Fm]sssssh[Bb7]
[Eb]Gi-[Gm]irl [Fm]sssssh[Bb7]

Registrazione

giovedì 11.11.1965 @ Abbey Road Studio 2
nastri: 1-2
produttore: George Martin
primo fonico: Norman Smith
secondo fonico: Ken Scott

Mixaggio

lunedì 15.11.1965 @ Abbey Road Studio 1
nastri: 2
mix: mono & stereo
produttore: George Martin
primo fonico: Norman Smith
secondo fonico: Richard Lush

Review

Rubber Soul è ricordato come una delle vette artistiche raggiunte da John Lennon, e questa atipica ballata ne rappresenta uno dei momenti migliori. Scritta per la ragazza dei suoi sogni, una figura di grande personalità, desiderata pur nella consapevolezza di un rapporto spigoloso, Girl fotografa con una certa efficacia Yoko Ono e il rapporto che Lennon avrà con lei, benchè Cynthia Lennon, allora moglie di John, amasse pensare che la canzone fosse per lei.

Diversi critici dei Beatles concordano nel ritenere che John si fosse ispirato, almeno in parte, alla figura di Astrid Kircherr, amica e fotografa dei giovanissimi Beatles nel loro periodo amburghese, nonchè fidanzata di Stuart Sutcliffe (allora bassista dei Beatles, tragicamente scomparso nel 1962) e amica di Klaus Voorman, autore della copertina di Revolver e bassista della Plastic Ono Band.

La ragazza dei sogni di John viene dipinta a tinte vivide, attraverso un testo molto ben rifinito e ricco di splendide immagini, a cominciare dall'efficacissimo verso iniziale. La musica, caratterizzata da lunghi versi che si fermano giusto il tempo di respirare, si solleva dal Do Minore della strofa alla relativa maggiore per l'implorante ritornello, mentre la sezione a contrasto è affidata a un insistente staccato che ottiene l'effetto di ravvivare l'attenzione prima di concedersi un'ulteriore ripetizione e chiudersi in dissolvenza con un ingegnoso lavoro delle chitarre acustiche suonate col capotasto.

Tale cura non ha frenato Lennon dall'idea di inserire nella canzone due di quelle che oggi si chiamano easter-eggs: la prima è che i sospiri nel ritornello non sono in realtà per le pene d'amore, ma riproducono l'effetto di una voluttuosa aspirazione di fumo non propriamente legale. La seconda, più debole, consiste nel fare pronunciare, nel coro della sezione a contrasto, la parola tit (tetta) a McCartney ed Harrison.

Ben cantata, ben suonata, e benissimo arrangiata, Girl si candida per uno dei primissimi posti tra le migliori canzoni d'amore del suo autore. 15 anni più tardi, Lennon scriverà Woman, dedicata alla ragazza sognata in Girl e poi incontrata in Yoko Ono: anche se la musica di entrambe è splendida, il confronto tra i due testi mostra come la realtà non abbia superato la fantasia.

Commenti