chains

(goffin/king)
durata 02:26
sib maggiore

Testo

Chains, my baby's got me locked up in chains
And they ain't the kind
That you can see
Woh, it's chains of love
Got a hold on me, yeah

Chains, well I can't break away from there chains
Can't run around
'Cause I'm not free
Woh, these chains of love
Won't let me be, yeah

I wanna tell you pretty baby
I think you're fine
I'd like to love you
But, darling, I'm imprisoned by these

Chains, my baby's got me locked up in chains
And they ain't the kind
That you can see
Woh, it's chains of love
Got a hold on me, yeah

Please believe me when I tell you
Your lips are sweet
I'd like to kiss them
But, I can't break away from all these

Chains, my baby's got me locked up in chains
And the ain't the kind
That you can see
Woh, it's chains of love
Got a hold on me, yeah

Chains, chains of love
Chains of love, chains of love

Catene

Catene, la mia piccola mi tiene legato con delle catene
E non sono del tipo
Che si può vedere
Oh, sono catene d'amore
E mi tengono legato, yeah

Catene, proprio non riesco a liberarmi da queste catene
Non riesco a scappare
Perchè non sono libero
Oh, queste catene d'amore
Non mi lasciano andare, yeah

Voglio dirti piccolo tesoro
Che penso tu sia belissima
Che mi piacerebbe amarti
Ma, tesoro, sono imprigionato da queste

Catene, la mia piccola mi tiene legato con delle catene
E non sono del tipo
Che si può vedere
Oh, sono catene d'amore
E mi tengono legato, yeah

Ti prego, credimi quando ti dico che
Le tue labbra sono dolci
Che mi piacerebbe baciarle
Ma non riesco a liberarmi da queste

Catene, la mia piccola mi tiene legato con delle catene
E non sono del tipo
Che si può vedere
Oh, sono catene d'amore
E mi tengono legato, yeah

Catene, catene d'amore
Catene d'amore, catene d'amore

Accordi

[Bb]

Chains, my baby's got me locked up in chains
And they ain't the [Eb9]kind
That you can [Bb]see
Woh, it's [F9]chains of lo[Eb9]ve
Got a hold on [Bb]me, yeah [F]

[Bb]Chains, well I can't break away from there chains
Can't run a[Eb9]round
'Cause I'm not [Bb]free
Woh, these [F9]chains of lo[Eb9]ve
Won't let me [Bb]be, yeah [F]

[Eb9]I wanna tell you pretty baby
[Bb]I think you're [Bb7]fine
[Eb9]I'd like to love you
But, [F]darling, I'm imprisoned by these

[Bb]Chains, my baby's got me locked up in chains
And they ain't the [Eb9]kind
That you can [Bb]see
Woh, it's [F9]chains of lo[Eb9]ve
Got a hold on [Bb]me, yeah [F]

[Eb9]Please believe me when I tell you
[Bb]Your lips are [Bb7]sweet
[Eb9]I'd like to kiss them
But, [F]I can't break away from all these

[Bb]Chains, my baby's got me locked up in chains
And they ain't the [Eb9]kind
That you can [Bb]see
Woh, it's [F9]chains of lo[Eb9]ve
Got a hold on [Bb]me, yeah [F]

[Bb]Chains, chains of love
Chains of love, chains of [Eb]lo[Ebm]ve

Registrazione

lunedì 11.02.1963 @ Abbey Road Studio 2
nastri: 1-4
produttore: George Martin
primo fonico: Norman Smith
secondo fonico: Richard Langham

Mixaggio

lunedì 25.02.1963 @ Abbey Road Studio 1
nastri: 1
mix: mono & stereo
produttore: George Martin
primo fonico: Norman Smith
secondo fonico: A.B. Lincoln

Anomalie

00:30 I Beatles cantano "chain" al singolare, invece di"chains". Forse le "s" erano fuori sincrono e in sede di mixaggio si è cercato di intervenire in modo da nascondere l'errore.

00:52 Si sente un click (forse un selettore di una chitarra che cambia posizione).

00:59 Fino a 1:14, la chitarra ritmica di John è fuori tempo (l'errore è più evidente nella versione stereo).

01:27 Qualcuno (forse John, forse a commento del suo errore precedente) dice qualcosa.

Review

Prima di due ribalte da solista per George Harrison in Please Please Me, Chains era stata incisa dalle Cookies nell'autunno del 1962, raggiungendo discreti risultati di classifica. Le Cookies, che oggi è più consueto ricordare come le coriste di Little Eva o di Ray Charles (in questo caso sotto il nome di Raelettes), hanno una storia complicata, fitta di scioglimenti, ricongiunzioni e cambi di formazione, che si concluderà definitivamente poco tempo dopo l'incisione di questa canzone.

Gli autori del brano sono Gerry Goffin e Carole King, una coppia che condivise un matrimonio dal 1960 al 1968, ma ebbe un legame più duraturo come team di autori, scrivendo brani interpretati da artisti quali Aretha Franklin, Dusty Springfield, i Byrds, i Monkees, Whitney Houston e Rod Stewart. Nel 1990 sono stati inseriti nella Rock And Roll Hall Of Fame.

Con numerosi brani nella top ten, ed anche diversi numeri 1 (tra cui The Loco-motion di Little Eva, particolarmente famosa in Italia perchè per anni colonna sonora di uno spot dello shampoo Johnson), Chains oggi sarebbe probabilmente tra i pezzi meno noti dei suoi autori, se non fosse stata portata a imperitura fama dai Beatles.

La versione originale è un brano gradevole ed innocuo (nonostante i presunti riferimenti al sadomasochismo), in cui le risposte dei fiati alla melodia sono una delle caratteristiche più divertenti. I Beatles fanno loro la canzone adattando la tonalità al timbro maschile, riprendendo non troppo fedelmente l'armonia a tre parti della sezione strofa/ritornello e aggiungendo un'introduzione di armonica (suonata al solito da Lennon) che doveva ribadire la parentela con Love Me Do e Please Please Me; Harrison - che rimane da solo nell'ottava di mezzo, diversamente da quanto accade alla solista della versione delle Cookies -  sostituisce la garbata delicatezza del canto originale con un'interpretazione piacevolmente ingenua, conducendo i Beatles in una disinvolta esecuzione che può sicuramente reggere il confronto con il brano originale.

Commenti