dig it

(lennon/mccartney/harrison/starkey)
durata 00:50
do maggiore

Testo

Like a Rolling Stone
I like a Rolling Stone
Like the F.B.I.
And the C.I.A.
and the B.B.C
B.B. King
And Doris Day
Matt Busby
Dig it, dig it, dig it
Dig it, dig it, dig it...

Vacci dentro

Come una pietra che rotola
Come una pietra che rotola
Come l'F.B.I.
E la C.I.A.
E la B.B.C.
B.B. King
E Doris Day
Matt Bursby
Vacci dentro, vacci dentro, vacci dentro
Vacci dentro, vacci dentro, vacci dentro...

Accordi

Like a [Bb]Rolling [F]Stone [Bb] [C]
Like a [Bb]Rolling [F]Stone [Bb] [C]
I like a [Bb]Rolling [F]Stone [Bb] [C]
Like the [Bb]F.B.[F]I. [Bb] [C]
And the [Bb]C.I.[F]A. [Bb] [C]
and the [Bb]B.B.[F]C [Bb] [C]
[Bb]B.B. King[F] [Bb]
[C]And Doris [Bb]Day [F] [Bb] [C]
Matt [Bb]Busby
[F]Dig it, [Bb]dig it, [C]dig it
[Bb]Dig it, [F]dig it, [Bb]dig it, [C]dig it...

Registrazione

venerdì 24.01.1969 @ Apple Studios
nastri: non numerati
produttore: George Martin
primo fonico: Glyn Johns
secondo fonico: Neil Richmond
2 versioni, entrambe improvvisate e molto diverse tra loro, una delle quali fu inclusa da Glyn Johns nell'album mai pubblicato Get Back

domenica 26.01.1969 @ Apple Studios
nastri: non numerati
produttore: George Martin
primo fonico: Glyn Johns
secondo fonico: Neil Richmond
rifacimento: una nuova versione da 12'25". nell'album Let It Be venne incluso un frammento di questa versione, tagliato tra 8'52" e 9'41"

Mixaggio

mercoledì 05.02.1969 @ Apple Studios
nastri: non numerato
mix: stereo
produttore: George Martin
primo fonico: Glyn Johns
secondo fonico: Alan Parsons
remix della seconda versione registrata il 24/1

venerdì 27.03.1970 @ Abbey Road Stanza 4
nastri: non numerato
mix: stereo
produttore: Phil Spector
primo fonico: Mike Sheady
secondo fonico: Roger Ferris
remix 1 della versione del 26/1/1969

Review

Frammento di una lunga improvvisazione basata su un'idea appena abbozzata di Lennon, Dig It si inserisce con autorevolezza tra le canzoni più deboli dei Beatles, a patto di volerla ritenere una canzone vera e propria.

Armonicamente banale, vede Lennon mettere insieme una sequenza di parole e nomi privi di senso compiuto, abbinandoli all'espressione del titolo, allora molto in voga. In realtà, il breve frammento presente sull'album era tra i pochi pubblicabili evitando una questione legale o crediti ad altri autori: nel resto del brano Lennon usava tra l'altro i testi di Twist And Shout e di Like A Rolling Stone di Bob Dylan.

La parte utilizzata esclude, tra l'altro, alcuni interventi di slide guitar eseguiti da Harrison e dei contributi vocali improvvisati della figlia seienne di Linda McCartney, Heather. Proprio dalla voce di quest'ultima Lennon potrebbe aver mutuato l'idea di introdurre, in falsetto e assai ironicamente, la successiva Let It Be, pronunciando con voce stridula: That was Can You Dig It by Georgie Wood, and now we'd like to do Hark The Angels Come (questa era Can You Dig It di Georgie Wood, e ora vorremmo suonarvi Ascolta vengono gli Angeli).

Georgie Wood era un attore scomparso nel 1979 che, a causa della sua ridotta statura, recitava spesso nei panni di un bambino. Alcuni accreditano George Martin di aver partecipato al brano suonando le percussioni. Sembra improbabile che un uomo della sua classe si sia unito ad un simile pasticcio.

Commenti