dig a pony

(lennon/mccartney)
durata 03:52
la maggiore

Testo

I dig a pony
Well you can celebrate anything you want
Yes, you can celebrate anything you want
Oh

I do a roadhog
Well you can penetrate any place you go
Yes, you can penetrate any place you go
I told you so

All I want is you
Everything has got to be just like you want it to
Because

I pick a moondog
Well you can radiate everything you are
Yes, you can radiate everything you are
Oh

I roll a stoney
Well you can imitate everyone you know
Yes, you can imitate everyone you know
I told you so

All I want is you
Everything has got to be just like you want it to
Because

I feel the wind blow
Well you can indicate everything you see
Yes, you can indicate everything you see
Oh

I cold and lonely
Well you can syndicate any boat you row
Yes, you can syndicate any boat you row
I told you so

All I want is you
Everything has got to be just like you want it to
Because

Mi piace un pony

Mi piace un pony
Beh puoi festeggiare qualunque cosa vuoi
Sì, puoi festeggiare qualunque cosa vuoi
Oh

Faccio il pirata della strada
Beh puoi penetrare in qualsiasi posto vai
Sì, puoi penetrare in qualsiasi posto vai
Ti ho detto così

Tutto ciò che voglio sei tu
Tutto deve essere proprio come vuoi tu
Perchè

Raccolgo un cane luna
Beh puoi emanare tutto quello che sei
Sì puoi emanare tutto quello che sei
Oh

Rotolo una pietra
Beh puoi imitare tutti quelli che conosci
Sì, puoi imitare tutti quelli che conosci
Ti ho detto così

Tutto ciò che voglio sei tu
Tutto deve essere proprio come vuoi tu
Perchè

Io sento il vento soffiare
Beh puoi indicare tutto quello che vedi
Sì puoi indicare tutto quello che vedi
Oh

Io freddo e solo
Beh puoi governare qualsiasi barca tu remi
Sì, puoi governare qualsiasi barca tu remi
Ti ho detto così

Tutto ciò che voglio sei tu
Tutto deve essere proprio come vuoi tu
Perchè

Accordi

[G] [D] [A] [G] [D] [A]

I dig a [F#m]pony
Well you can [Bm]celebrate anything you [G7]want
[G]Yes, you can [Bm]celebrate anything you [G7]want
[E] Oh

[A]I do a road[F#m]hog
Well you can [Bm]penetrate any place you [G7]go
[G]Yes, you can [Bm]penetrate any place you [G7]go [E]
I told you so

[G]All I [D]want is [A]you
[G]Everything has got to [D]be just like you want it [A]to
Because

[A]I pick a [F#m]moondog
Well you can [Bm]radiate everything you [G7]are
[G]Yes, you can [Bm]radiate everything you [G7]are
Oh

[A]I roll a [F#m]stoney
Well you can [Bm]imitate everyone you [G7]know
[G]Yes, you can [Bm]imitate everyone you [G7]know [E]
I told you so

[G]All I [D]want is [A]you
[G]Everything has got to [D]be just like you want it [A]to
Because

[A]I feel the [F#m]wind blow
Well you can [Bm]indicate everything you [G7]see
[G]Yes, you can [Bm]indicate everything you [G7]see
[E]Oh

[A]I cold and [F#m]lonely
Well you can [Bm]syndicate any boat you [G7]row
[G]Yes, you can [Bm]syndicate any boat you [G7]row [E]
I told you so

[G]All I [D]want is [A]you
[G]Everything has got to [D]be just like you want it [A]to
Because

Registrazione

mercoledì 22.01.1969 @ Apple Studios
nastri: non numerati
produttore: George Martin
primo fonico: Glyn Johns
prove di incisione dal vivo nel primo giorno di lavori al progetto Get Back

venerdì 24.01.1969 @ Apple Studios
nastri: non numerati
produttore: George Martin
primo fonico: Glyn Johns
secondo fonico: Neil Richmond
Altri tentativi di incisione dal vivo, uno dei quali fu scelto da Glyn John per l'abortito album Get Back

martedì 28.01.1969 @ Apple Studios
nastri: non numerati
produttore: George Martin
primo fonico: Glyn Johns
secondo fonico: Alan Parsons
numerose altre prove

giovedì 30.01.1969 @ Apple Studios Tetto
nastri: una versione non numerata
produttore: George Martin
primo fonico: Glyn Johns
secondo fonico: Alan Parsons
La versione registrata durante il concerto sul tetto fu scelta per l'inclusione in album e film

Mixaggio

mercoledì 05.02.1969 @ Apple Studios
nastri: esecuzione sul tetto del 30/1
mix: stereo
produttore: George Martin
primo fonico: Glyn Johns
secondo fonico: Alan Parsons
mix dell'intero concerto sul tetto

lunedì 23.03.1970 @ Abbey Road Stanza 4
nastri: esecuzione sul tetto del 30/1/1969
mix: stereo
produttore: Phil Spector
primo fonico: Peter Bown
secondo fonico: Roger Ferris

Review

I lavori sull'album che doveva intitolarsi Get Back (e uscire nel 1969) e invece si intitolerà Let It Be (ed uscirà l'anno dopo), iniziarono in modo poco promettente con Dig A Pony, che rappresenta per altro l'unico contributo interamente lennoniano all'album Let It Be, se si considera che Across The Universe era già vecchia di un anno quando i Beatles iniziarono a provare nel gelo di Twickenham.

I testi sono tendenzialmente privi di significato, ma non mancano alcune citazioni gustose, come il riferimento al nome di una delle band protobeatlesiane, Johnny and the Moondogs, un salace verso riferito a Mick Jagger (quello che inizia con "I roll a stoney") ed uno a Bob Dylan: "I feel the wind blow".

L'unico verso chiaro al di là di ogni ragionevole dubbio è "all I want is you", il che chiarisce definitivamente a chi è dedicata la canzone: Yoko Ono, ormai prossima a diventare la signora Lennon. Questo rende Dig A Pony la seconda canzone di John in cui l'oggetto del suo amore viene in qualche modo accostato ad un animale, la prima essendo Everybody's Got Something To Hide Except For Me And My Monkey. Entrambe le canzoni sono evidentemente lavori minori, e i Beatles non si affannarono più di tanto nei relativi arrangiamenti, nè probabilmente lo pretendeva il loro autore, che ancora nel 1980 definiva questo brano spazzatura.

Tuttavia, l'introduzione arpeggiata, l'inequivocabile espressione di desiderio per Yoko e l'ingegnosa sillabazione iniziale - di chiaro gusto black - fanno pensare che Lennon avesse in mente qualcosa di più ambizioso, che gli riuscì almeno in parte con la successiva, analogamente arpeggiata, I Want You (She's So Heavy).

La versione pubblicata sull'album Let It Be è tratta dal concerto sul tetto della Apple tenuto il 30 gennaio 1969. L'esecuzione è briosa e divertita: all'inizio del brano Ringo ferma il gruppo perchè sta ancora fumando, e alla fine Lennon si lamenta che le dita gli stanno diventando troppo fredde. Ai Beatles piaceva ancora suonare insieme, anche se erano ormai al capolinea. Dig A Pony è infatti il penultimo brano della loro ultima apparizione live.

Commenti