it's only love

(lennon/mccartney)
durata 01:55
do maggiore

Testo

I get high when I see you go by
My oh my
When you sigh my inside just flies
Butterflies
Why am I so shy when I'm beside you

It's only love and that is all
Why should I feel the way I do
It's only love and that is all
But it's so hard loving you

Is it right that you and I should fight
Every night
Just the sight of you makes night time bright
Very bright
Haven't I the right to make up girl

It's only love and that is all
Why should I feel the way I do
It's only love and that is all
But it's so hard loving you
Yes it's so hard loving you
Loving you

È solo amore

Vado su di giri quando vedo che mi passi vicino
Oh santo cielo
Quando sospiri, il mio, il mio stomaco prende il volo
Una fitta dentro
Perchè sono così timido quando ti sono accanto?

È solo amore e questo è tutto
Perchè dovrei sentirmi così?
È solo amore e questo è tutto
Ma è così difficile amarti

E' giusto che io e te combattiamo
Ogni notte?
Anche soltanto vederti rende la notte luminosa
Molto luminosa
Non ho diritto di fare la pace, ragazza?

È solo amore e questo è tutto,
Perchè dovrei sentirmi così?
È solo amore e questo è tutto
Ma è così difficile amarti
Sì, è così difficile amarti
Amarti

Accordi

[C] [Am] x2

[C]I get [Em/B]high when [Bb]I see [F]you go [G]by
[G+]My oh my
[C]When you [Em/B]sigh my [Bb]my in[F]side just [G]flies
[G+]Butterflies
[F]Why am I so [G]shy when I'm be[C]side you

[Am]It's only [Bb]love and that is [G]all
Why should I [C]feel the way I [Am]do
[Am]It's only [Bb]love and that is [G]all
But it's so [F]hard loving [G]you

[C]Is it [Em/B]right that [Bb]you and [F]I should [G]fight
[G+]Every night
[C]Just the [Em/B]sight of [Bb]you makes night [F]time [G]bright
[G+]Very bright
[F]Haven't I the [G]right to make [C]up girl

[Am]It's only [Bb]love and that is [G]all
Why should I [C]feel the way I [Am]do
[Am]It's only [Bb]love and that is [G]all
But it's so [F]hard loving [G]you
Yes it's so [F]hard loving [G]you
Loving [C]you [Am] [C] [Am] [C] [Am] [C]

Registrazione

martedì 15.06.1965 @ Abbey Road Studio 2
nastri: 1-6
produttore: George Martin
primo fonico: Norman Smith
secondo fonico: Phil McDonald

Mixaggio

venerdì 18.06.1965 @ Abbey Road Studio 2
nastri: 6
mix: mono & stereo
produttore: George Martin
primo fonico: Norman Smith
secondo fonico: Phil McDonald

Review

È difficile valutare It's Only Love prescindendo dal testo, considerato che esso è indubbiamente tra i più sgraziati dell'intera discografia dei Beatles. Lo stesso Lennon non riuscì mai a perdonarsi questo imbarazzante contributo a Help!, inserito per la fretta e la necessità di raggiungere i fatidici 14 brani per album. Ancora nel 1980, il suo autore dichiarava: "It's Only Love è mia. Ho sempre pensato che fosse un pezzo ignobile. Le parole erano infami. L'ho sempre odiata".

Il suo più conciliante partner, che ebbe un ruolo minore nella composizione del brano, dichiarò nel 1994: "A volte non ci preoccupavamo troppo se i testi erano banali nei riempitivi come It's Only Love. Entro certi limiti le sistemavamo, ma non ci diventavamo matti, perchè era solo rock & roll. Voglio dire, non è letteratura".

Se si riesce ad ascoltare il brano ignorandone il testo - un compito che riesce più semplice a chi non è di madrelingua inglese - si può comunque trarre piacere dall'ascolto di It's Only Love, una ballata molto atipica per il suo autore, contraddistinta da una melodia inquieta che sale e scende per la scala di Do Maggiore attraverso una sequenza pressochè priva di note ripetute, un po' come farà, con risultati superiori, la successiva I Will di McCartney sulla scala di Fa Maggiore.

L'esecuzione, tipicamente sperimentale come nella maggior parte dei brani dei Beatles dell'epoca (soprattutto quelli più deboli), presenta un curioso lavoro di chitarre, dall'andamento sincopato e mixate molto lontane. Harrison sovraincise la sua parte di acustica a 12 corde utilizzando un altoparlante rotativo Leslie, che sarebbe ritornato di frequente, applicato a strumenti e voci (vedere Tomorrow Never Knows), nelle successive incisioni del gruppo.

Sebbene Lennon la odiasse evidentemente già all'epoca  - il titolo con cui fu portata in studio era That's A Nice Hat (ma che bel cappellino) - la sua interpretazione vocale è di un'asciuttezza seducente, e il falsetto della coda regge il confronto, per qualità, con quello altrettanto ben cantato di You're Going To Lose That Girl.

Commenti