i'll follow the sun

(lennon/mccartney)
durata 01:47
do maggiore

Testo

One day you'll look
To see I've gone
For tomorrow may rain
So I'll follow the sun

Some day you'll know
I was the one
But tomorrow may rain
So I'll follow the sun

And now the time has come
And so my love I must go
And though I lose a friend
In the end you will know

One day you'll find
That I have gone
But tomorrow may rain
So I'll follow the sun

But tomorrow may rain
So I'll follow the sun

And now the time has come
And so my love I must go
And though I lose a friend
In the end you will know

One day you'll find
That I have gone
But tomorrow may rain
So I'll follow the sun

Seguirò il sole

Un giorno volgendo lo sguardo
Vedrai che me ne sono andato
Perchè domani forse pioverà
Quindi seguirò il sole

Un giorno o l'altro saprai
Che ero l'unico
Ma domani forse pioverà
Quindi seguirò il sole

E ora è arrivato il momento
E così amore mio devo andare
E anche se perdo un'amica
Alla fine lo saprai, oh

Un giorno volgendo lo sguardo
Vedrai che me ne sono andato
Perchè domani forse pioverà
Quindi seguirò il sole

Ma domani forse pioverà
Quindi seguirò il sole

E ora è arrivato il momento
E così amore mio devo andare
E anche se perdo un'amica
Alla fine saprai, oh

Un giorno scoprirai
Che me ne sono andato
Perchè domani forse pioverà
Quindi seguirò il sole

Accordi

[C] [F] [C]

[G7]One day [F7]you'll look
[C]To see I've [D]gone
For to[C]morrow may [C/B]rain
So[D] I'll [G]follow the [C]sun [F] [C]

[G7]Some day [F7]you'll know
[C]I was the [D]one
But to[C]morrow may [C/B]rain
So[D] I'll [G]follow the [C]sun [F] [C] [C7]

And now the [Dm]time has come
And [Fm6]so my love I must [C]go [C7]
And though I [Dm]lose a friend
[Fm6]In the end you will [C]know, [Dm]oh

[G7]One day [F7] you'll find
[C]That I have [D]gone
But to[C]morrow may [C/B]rain
So[D] I'll [G]follow the [C]sun [F] [C]

Solo: [G7] [F7] [C] [D]

But to[C]morrow may [C/B]rain
So[D] I'll [G]follow the [C]sun [F] [C] [C7]

And now the [Dm]time has come
And [Fm6]so my love I must [C]go [C7]
And though I [Dm]lose a friend
[Fm6]In the end you will [C]know, [Dm]oh

[G7]One day [F7] you'll find
[C]That I have [D]gone
But to[C]morrow may [C/B]rain
So[D] I'll [G]follow the [C]sun [F] [C]

Registrazione

domenica 18.10.1964 @ Abbey Road Studio 2
nastri: 1-8
produttore: George Martin
primo fonico: Norman Smith
secondo fonico: Geoff Emerick

Mixaggio

mercoledì 21.10.1964 @ Abbey Road Stanza 65
nastri: 8
mix: mono
produttore: George Martin
primo fonico: Norman Smith
secondo fonico: Ron Pender

mercoledì 04.11.1964 @ Abbey Road Studio 2
nastri: 8
mix: stereo
produttore: George Martin
primo fonico: Norman Smith
secondo fonico: Mike Stone

Review

Per Beatles For Sale i Bealtes erano così a corto di materiale che andarono a riesumare una vecchissima composizione di McCartney, una delle sue prime, che egli ritiene di aver scritto quando aveva 16 anni, quindi intorno al 1958. Un nastro, risalente alla primavera del 1960, ci mostra una formazione protobeatlesiana (con Stuart Sutcliffe al basso e Pete Best alla batteria), alle prese con una versione elettrica di I'll Follow The Sun, mentre Best ricorda che ad Amburgo Paul la suonava ogniqualvolta si imbatteva in un pianoforte.

Benchè stupisce che una simile canzone fu tenuta fuori da ben 3 album e 8 singoli del gruppo, il suo inserimento in Beatles For Sale fu una circostanza fortunata: da un lato, contribuisce indubbiamente ad elevare la qualità dell'album. Dall'altro, l'approccio calorosamente acustico di Beatles For Sale ci ha regalato una I'll Follow The Sun sicuramente molto migliore di quella del 1960, reperibile oggi con discreta facilità su vari bootleg. La versione dei Silver Beatles è infatti un pezzo sconnesso, il cui cantato tenta di star dietro a una base ritmica quasi skiffle che non si sposa molto bene con il sentimentalismo del testo, già all'epoca quasi identico a quello definitivo, specie nelle strofe.

I'll Follow The Sun si inserisce perfettamente nel filone dei testi malinconici di Beatles For Sale: quello che stupisce è la seducente oscurità delle parole, che sono stilisticamente superiori a ogni altro lavoro di McCartney fino a questo momento. Il protagonista minaccia di andarsene, ma non sembra avere particolare fretta di farlo. Spera probabilmente di attirare l'attenzione della ragazza cui si rivolge, ma la sua azione è inconcludente: si limita a dire "alla fine vedrai", dice prima che il suo momento è arrivato e subito dopo che "un giorno o l'altro" se ne andrà, mostrando in definitiva le proprie debolezze in modo non molto diverso da quello con cui Lennon si esporrà con I'm A Loser.

Benchè non sia certo ai livelli di And I Love Her, I'll Follow The Sun è una delle più amate tra le prime composizioni di McCartney, e non tradisce in alcun modo l'inesperienza del suo autore al momento della scrittura. Anche l'arrangiamento è sorprendentemente efficace, con la breve introduzione che si rivela essere un'anticipazione della strofa, che inizia nella tonalità d'impianto, mentre il cantato parte sulla dominante, lasciando a lungo il dubbio sulla chiave utilizzata anche a causa di un appropriato, ma imprevisto, Re Maggiore. Solo nella sezione a contrasto ogni dubbio viene finalmente dissipato, grazie al passaggio a un espressivo Fa Minore che rivela tutta la dibattuta indecisione del protagonista.

Dopo 7 tentativi a vuoto, i Beatles imbroccarono la versione definitiva non appena scelsero di usare, con appropriata moderazione, una chitarra acustica ed una elettrica, mentre Ringo teneva il ritmo battendo le mani sulle ginocchia. Una delle poche ballate di McCartney in cui John canta insieme a Paul (in modo più evidente nel bridge, ma a tratti in unisono anche nella strofa), I'll Follow The Sun è una preziosa anticipazione del talento del suo autore per i delicati brani acustici. E benchè abbia un infinito repertorio a cui attingere, messo insieme prima con i Beatles e poi da solista, in tempi recenti ha iniziato a includere I'll Follow The Sun in alcuni suoi spettacoli dal vivo.

Commenti