maxwell's silver hammer

(lennon/mccartney)
durata 03:27
re maggiore

Testo

Joan was quizzical, studied pataphysical science in the home
Late nights all alone with her a test tube, oh, oh, oh, oh
Maxwell Edison, majoring in medicine calls her on the phone
"Can I take you out to the pictures Joan?"
But as she's getting ready to go
A knock comes on the door

Bang! Bang! Maxwell's silver hammer came down upon her head
Clang! Clang! Maxwell's silver hammer made sure that she was dead

Back in school again Maxwell plays the fool again, teacher gets annoyed
Wishing to avoid and unpleasant scene
She tells Max to stay when the class has gone away, so he waits behind
Writing fifty times "I must not be so"
But when she turns her back on the boy
He creeps up from behind

Bang! Bang! Maxwell's silver hammer came down upon her head
Clang! Clang! Maxwell's silver hammer made sure that she was dead

P.C. thirty one said "we've caught a dirty one", Maxwell stands alone
Painting testimonial pictures, oh, oh, oh, oh
Rose and Valerie screaming from the gallery, say he must go free
(Maxwell must go free)
The judge does not agree, and he tells them so
But as the words are leaving his lips
A noise comes from behind

Bang! Bang! Maxwell's silver hammer came down upon his head
Clang! Clang! Maxwell's silver hammer made sure that he was dead

Silver hammer man

Il martello d'argento di Maxwell

Joan era stramba studiava scienza patafisica a casa
La notte tardi tutta sola con una provetta, oh oh oh oh.
Maxwell edison studente di medicina la chiama al telefono
Posso portarti al cinema Joan?
Ma mentre lei si prepara ad uscire
Bussano alla porta

Bang! Bang! Il martello d'argento di Maxwell le calò sulla testa
Bang! Bang! Il martello d'argento di Maxwell si accertò che fosse morta

Di nuovo a scuola Maxwell fa ancora lo stupido, l'insegnante è seccata
Sperando di evitare una scena spiacevola
Dice a Max di restare quando la classe se n'è andata, così lui si ferma
A scrivere cinquanta volte non devo comportarmi così
Ma quando volta le spalle al ragazzo
Lui le si avvicina furtivo da dietro

Bang! Bang! Il martello d'argento di Maxwell le calò sulla testa
Bang! Bang! Il martello d'argento di Maxwell si accertò che fosse morta

L'agente 31 disse abbiamo preso uno, Maxwell se ne sta da solo
A dipingere immagini di testimonianza, oh oh oh oh
Rose e Valerie gridando dalla galleria dicono che deve essere assolto
(Maxwell deve essere assolto)
Il giudice non è d'accordo e dice loro così oh oh oh oh
Ma mentre le parole gli escono dalla bocca
Un rumore arriva da dietro

Bang! Bang! Il martello d'argento di Maxwell gli calò sulla testa
Bang! Bang! Il martello d'argento di Maxwell si accertò che fosse morto

L'uomo dal martello d'argento

Accordi

[D]Joan was quizzical, [B7]studied pataphysical [Em]science in the home
[A7]late night all alone with a test tube, [D]oh, oh, oh, [A]oh
[D]Maxwell Edison, [B7]majoring in medicine, [Em]calls her on the phone
[A7]Can I take you out to the pictures, [D]Jo-o-o-o[A]an?
But [E7]as she's getting ready to go
A [A7]knock comes from the door

[D]Bang! Bang! Maxwell's silver hammer came [E7]down upon her head
[A7]Clang! Clang! Maxwell's silver hammer made [Em]sure that [A7]she was [D]dead

[D]Back in school again, [B7]Maxwell plays the fool again, [Em]teacher gets annoyed
[A7]Wishing to avoid an unpleasant [D]sce-e-e-[A]ene
[D]She tells Max to stay [B7]when the class has gone away, [Em]so he waits behind
[A7]Writing fifty times "I must not be [D]so-o-o-o"
But [E7]when she turns her back on the boy
[A]he creeps up from behind:

[D]Bang! Bang! Maxwell's silver hammer came [E7]down upon her head
[A7]Clang! Clang! Maxwell's silver hammer made [Em]sure that [A7]she was [D]dead

[D]P.C. thirtyone [B7]said "We've caught a dirty one", [Em]Maxwell stands alone
[A7]Painting testimonial pictures, [D]oh, oh, oh, [A]oh
[D]Rose and Valerie, [B7]screaming from the gallery, [Em]say he must go free
[A7]The judge does not agree, and he tells them [D]so-o-o-[A]o
But [E7]as the words are leaving his lips
A [A7]noise came from behind

[D]Bang! Bang! Maxwell's silver hammer came [E7]down upon his head
[A7]Clang! Clang! Maxwell's silver hammer made [Em]sure that [A7]he was [D]dead

[D]Sil[F#/C#]ver [Bm]ham[D7]mer [G]man[D] [A] [D]

Registrazione

mercoledì 09.07.1969 @ Abbey Road Studio 2
nastri: 1-21
produttore: George Martin
primo fonico: Phil McDonald
secondo fonico: John Kurlander
base ritmica + sovraincisione chitarre

giovedì 10.07.1969 @ Abbey Road Studio 2
nastri: 21
produttore: George Martin
primo fonico: Phil McDonald
secondo fonico: John Kurlander
sovraincisioni piano, organo, incudine, chitarra via Leslie, voci

venerdì 11.07.1969 @ Abbey Road Studio 2
nastri: 21
produttore: George Martin
primo fonico: Phil McDonald
secondo fonico: John Kurlander
sovraincisione chitarra e voce

mercoledì 06.08.1969 @ Abbey Road Studio 2
nastri: 21 ridotto nei nastri 22-27 + sovraincisione sul 27
produttore: George Martin
primo fonico: Tony Clark
secondo fonico: John Kurlander
sovraincisione sintetizzatore

Mixaggio

giovedì 10.07.1969 @ Abbey Road Studio 2
nastri: 21
mix: stereo
produttore: George Martin
primo fonico: Phil McDonald
secondo fonico: John Kurlander
remix 1-13, resi obsoleti da successive sovraincisioni

mercoledì 06.08.1969 @ Abbey Road Studio 2
nastri: 27
mix: stereo
produttore: George Martin
primo fonico: Tony Clark /Phil McDonald
secondo fonico: John Kurlander
remix 14-26. Non esistono i remix 19-21

martedì 12.08.1969 @ Abbey Road Studio 2
nastri: 27
mix: stereo
produttore: George Martin
primo fonico: Geoff Emerick /Phil McDonald
secondo fonico: John Kurlander
remix 27-36

giovedì 14.08.1969 @ Abbey Road Studio 2
nastri: 27
mix: stereo
produttore: George Martin
primo fonico: Geoff Emerick /Phil McDonald
secondo fonico: Alan Parsons
frammento di montaggio numerato remix 37 da montare sul miglior remix precedente, il 34

lunedì 25.08.1969 @ Abbey Road Studio 2
nastri: master
mix: stereo
produttore: George Martin
primo fonico: Geoff Emerick /Phil McDonald
secondo fonico: Alan Parsons
taglio di 7 secondi direttamente sul master + preparazione di effetti sonori mai usati

Review

Per certi versi, Maxwell's Silver Hammer sta a Paul McCartney come Across The Universe sta a John Lennon. Entrambe le canzoni mostrano in modo anche eccessivo alcuni tratti dei rispettivi autori (l'estremo interesse per la forma, a volte a discapito della sostanza per McCartney, l'assoluta prevalenza delle parole e l'indulgenza alle droghe per Lennon).

Soprattutto, si tratta in entrambi i casi di canzoni i cui autori avrebbero voluto fare un singolo, ma che furono tutt'altro che apprezzate dai loro compagni. Mentre il poco interesse verso Across The Universe fu dimostrato principalmente coi fatti, il giudizio su Maxwell's Silver Hammer fu espresso chiaramente dagli altri 3 Beatles.

Lennon, che non vi suonò (a causa di un recente incidente automobilistico in cui erano stati coinvolti lui e Yoko), la definì, riferendosi a McCartney, "la prima delle sue canzoni da nonnina", e si accanì contro il tempo e il denaro speso ("più che per qualsiasi altro brano dell'album"). Harrison, che nel '69 la giudicò una canzone "che si ama o si odia", nel '77 era più netto: "Dio, era così stupida". Persino il diplomatico Ringo si espresse così: "La peggior canzone che abbiamo mai registrato. Ed è andata avanti per delle fottute settimane. Follia".

Queste opinioni sembrano essere condizionate dal pedante perfezionismo con cui McCartney ammorbò i suoi compagni, perchè in realtà la registrazione richiese 3 giorni, un tempo non elevatissimo. Inoltre, non richiedendo il contributo di turnisti, non costò certo più di altri brani di Abbey Road.

Scritta da McCartney nell'autunno '68, appena troppo tardi per essere inserita nel White Album, fu provata nel corso delle sessions per l'album che divenne Let It Be, e il film mostra lo scarsissimo entusiasmo dei Beatles durante le prove, anche se questo è un tratto piuttosto tipico di tutte le sedute a Twickenham.

Secondo il suo autore, Maxwell era un suo alter ego per quando le cose vanno male e avresti voglia di fare a pezzi tutto e tutti. Ciò di cui McCartney non sembra essersi assolutamente accorto, nemmeno a decenni di distanza, è che lo humor nero del brano, tipicamente britannico, poteva strappare un sorriso in patria, ma sarebbe stato accolto con perplessità altrove.

Quando pubblico e critica cercarono infatti di trovare un senso al brano, alcuni lo giudicarono per un'inappropriata parodia degli omicidi di Charles Manson, mentre altri interpretarono il martello d'argento (il colore era stato aggiunto da McCartney "perchè suonava bene") come un'allegoria della siringa per iniettarsi l'eroina.

Mentre in un simile contesto l'onomatopeico "Clang Clang" (rinforzato da un vero suono d'incudine, noleggiata da un'impresa teatrale) - una soluzione già usata con successo in altre occasioni (Drive My Car, Happiness Is A Warm Gun, Hey Bulldog) - passa comprensibilmente in secondo piano, la musica è indubbiamente gradevole, e ricca di elementi interessanti.

La melodia copre l'intervallo di una nona, ed è molto ben cantata da McCartney, specie nei morbidi melismi alla fine di ogni strofa. Dopo il ritornello c'è un breve interludio di 4 battute, che non compare come introduzione. Il finale arriva inatteso dopo una cadenza perfetta, ed è una citazione di Long Time Blues, un brano del 1968 degli Smothers Brothers.

A 1:21 dall'inizio del brano si sente McCartney ridacchiare; non si sa se ciò accada per qualcosa di buffo occorso durante la registrazione, o, più probabilmente, per indurre a un sorriso l'ascoltatore.

Insieme a Run For Your Life e Lovely Rita, Maxwell's Silver Hammer costituisce un sottogruppo di canzoni che con un testo differente avrebbe potuto avere molto più successo. Ma probabilmente aveva ragione Lennon quando diceva, che comunque, non avrebbe mai potuto diventare un singolo.

Commenti