I Want To Hold Your Hand

Lato A
  1. I Want To Hold Your Hand (Lennon/McCartney)
Lato B
  1. This Boy (Lennon/McCartney)

Pubblicazione

R 5084: 29 novembre 1963

Formato: Singolo 45 giri

Classifica

Posizione più alta: #1 per 5 settimane
Settimane in classifica: 21


Recensione

di Luca Biagini | Ultimo aggiornamento: 02.12.2009

The Beatles - Copertina dell'album The Beatles I Want To Hold Your Hand

Di questi tempi, un gruppo reduce da tre singoli di successo, l'ultimo dei quali (She Loves You) aveva passato il tetto del milione di copie vendute nella sola Inghilterra (in tre mesi, in un paese con meno di 60 milioni di abitanti), si ritirerebbe dalle scene per almeno un anno. I Beatles si accontentarono di meno di un mese, ma Brian Epstein aveva assegnato loro i compiti per le vacanze: John e Paul dovevano comporre un pezzo in grado di "conquistare l'America", l'unico paese occidentale che ancora restava insensibile al fascino del gruppo.

I Beatles dimostreranno in seguito, con A Hard Day's Night, Help! e All You Need Is Love, di essere in grado di dare il massimo sotto la pressione di scadenze temporali, ed entrambe le canzoni scritte appositamente per il quinto singolo della band erano perfette per lo scopo. Nel segno di She Loves You, I Want To Hold Your Hand cercava prima di tutto l'impatto, attraverso un'energica quanto breve introduzione strumentale e una serie di cambi d'atmosfera davvero fuori dai canoni dell'epoca.

Grazie anche all'ottima This Boy (il primo di una serie di "lati B che avrebbero potuto essere dei lati A"), il singolo riuscì nell'ambizioso obiettivo pianificato da Epstein: i pregi di questo disco erano di gran lunga superiori ai suoi difetti (tra i quali, due tra i testi più insulsi della loro intera discografia e una qualità di registrazione assai inferiore agli standard americani, nonostante l'avvento, finalmente, di macchine a quattro piste), e l'America finalmente capitolò dinnanzi alla novità della musica dei Beatles. Di lì a breve, le classifiche statunitensi si affollarono di gruppi britannici che in gran parte si ispiravano ai Beatles, iniziando il periodo della cosiddetta British Invasion.

I Want To Hold Your Hand costituisce un momento fondamentale della carriera dei Beatles: oltre a schiudere loro le porte del ricco mercato americano, segna la fine della loro fase di esordio ed introduce quella della consacrazione mondiale (She Loves You aveva rappresentato la consacrazione inglese ed europea). L'elemento più evidente di questo passaggio è la fine della collaborazione fifty-fifty tra Lennon e McCartney all'interno della stessa canzone. I Want To Hold Your Hand è infatti l'ultimo singolo scritto insieme dai due, se si eccettua We Can Work It Out che consisteva comunque dell'unione di due pezzi autonomamente composti.

Il raggiunto successo permetteva ai due leader della band di iniziare ad esprimere più liberamente la propria personalità, ed infatti, d'ora in avanti tutti i singoli saranno sempre scritti, e spesso cantati da solista, da uno solo dei due - o, più avanti e molto più raramente, da George Harrison.

Commenti dei lettori

Ancora nessun commento per questo album. Be the first!

Lascia un commento

I commenti sono moderati, non usare i commenti per inviare messaggi che non siano relativi alla canzone e di interesse generale. I tuoi dati non saranno usati per scopi commerciali nè ceduti a terzi, e saranno conservati nel rispetto delle vigenti normative in materia di privacy. Gli IP vengono conservati per prevenire e tracciare eventuali abusi. Insomma, niente di speciale, le solite cose obbligatorie per legge. Scrivi pure!




Content management system & hosting: courtesy of Gruppo Modulo | © 2003-2014 Luca Biagini except where noted otherwise.