Please Please Me

Lato A
  1. I Saw Her Standing There (McCartney/Lennon)
  2. Misery (McCartney/Lennon)
  3. Anna (Go To Him) (Alexander)
  4. Chains (Goffin/King)
  5. Boys (Dixon/Farrell)
  6. Ask Me Why (McCartney/Lennon)
  7. Please Please Me (McCartney/Lennon)
Lato B
  1. Love Me Do (McCartney/Lennon)
  2. P.S. I Love You (McCartney/Lennon)
  3. Baby It's You (David/Williams/Bacharach)
  4. Do You Want To Know A Secret (McCartney/Lennon)
  5. A Taste of Honey (Scott/Marlow)
  6. There's A Place (McCartney/Lennon)
  7. Twist And Shout (Medley/Russell)

Pubblicazione

PMC 1202 (LP Mono): 22 marzo 1963
PCS 3042 (LP Stereo): 26 aprile 1963

Formato: LP 33 giri

Classifica

Posizione più alta: #1 per 30 settimane
Settimane in classifica: 74


Recensione

di Luca Biagini | Ultimo aggiornamento: 26.09.2009

The Beatles - Copertina dell'album The Beatles Please Please Me

L'11 febbraio del 1963, nessuno dei presenti nello studio 2 di Abbey Road, Beatles compresi, poteva immaginare che ciò che stava facendo sarebbe passato alla storia. Nel corso di quella giornata, i Beatles registrarono tutti i brani di Please Please Me, esclusi i quattro che erano già usciti come singolo: Love Me Do/P.S. I Love You e Please Please Me/Ask Me Why. Considerando un costo stimato di circa 400 sterline, quella seduta di registrazione rappresenta anche uno degli investimenti più fortunati della storia.

Oggi l'album è ricordato soprattutto per le varie leggende - in gran parte vere - che lo circondano, come appunto il costo di realizzazione, la registrazione di Twist And Shout in un solo nastro, le tonnellate di caramelle e i litri di latte con cui Lennon cercava di fronteggiare il suo raffreddore - davvero assai evidente in alcuni brani.

Il suo peso storico, tuttavia, non è soltanto quello di essere il primo disco del gruppo che vanta la più grande discografia della storia della musica pop, quanto quello di aver rivoluzionato il concetto stesso di album. Nel 1963, era frequente che un artista reduce da un singolo di successo si affrettasse a pubblicare un album dallo stesso titolo; ma era un'operazione puramente commerciale, senza fini artistici, che consisteva quasi sempre in una sequenza di cover e/o di standard del genere.

I Beatles invece, che avevano già sfidato le regole dell'epoca con la loro scelta di registrare materiale scritto da loro (vincendo l'opposizione di George Martin, che avrebbe voluto utilizzare brani scritti da autori professionisti) ora si apprestavano a stravolgere anche tutti i preconcetti relativi agli LP. Questo percorso, iniziato quasi inconsciamente, li porterà, quattro anni più tardi a consacrare definitivamente il 33 giri come formato d'elezione, con la pubblicazione di Sgt. Pepper's Lonely Hearts Club Band.

L'album è, almeno nelle intenzioni, la riproduzione su disco di un concerto dei Beatles; addirittura Martin si era recato a Liverpool nel dicembre '62, per valutare la possibilità di registrarlo dal vivo al Cavern. Volendo capitalizzare più rapidamente possibile il successo del singolo Please Please Me - tanto da non aspettare nemmeno che Lennon guarisse - la Parlophone pose il veto, e il disco fu inciso ad Abbey Road.  

Valutato come disco e non come episodio fondamentale della musica del XX secolo, Please Please Me ha i suoi momenti migliori agli estremi: all'inizio, l'esplosiva apertura di I Saw Her Standing There, un pezzo che non era stato preso in considerazione come singolo solo perchè non era ancora stato scritto. Alla fine invece, la strepitosa interpretazione di Twist And Shout: entrambi i brani rimangono tra le più dirompenti esecuzioni dei Beatles in chiave rock and roll, in mezzo ai quali si susseguono pezzi di alterna qualità, ma che ben di rado tradiscono la fretta con cui furono registrati, il che è un evidente segnale della professionalità di una band i cui membri non sommavano 90 anni in quattro.

Come accadrà anche nei successivi LP del gruppo, non si può però fare a meno di notare che la qualità complessiva di Please Please Me è nettamente superiore alla qualità dei brani presi singolarmente. In questo caso, il valore aggiunto è evidente: come osservò Erlewine, decenni dopo la sua uscita, l'album suona ancora freschissimo. Se i meriti dei due singoli fin qui pubblicati dal gruppo possono in un certo qual modo essere messi in discussione, la superiorità di questo 33 giri rispetto alla concorrenza dell'epoca era lampante: il pubblico inglese gli tributò una sensazionale accoglienza, mantenendolo al numero uno delle classifiche per 30 settimane, prima che venisse scavalcato dal nuovo LP del gruppo, With The Beatles.

Commenti dei lettori

Il 13/10/2012 alle 16:50 Simona McCartney ha detto:
oddio quanto avrei voluto nascere in quegli anni d'oro.... quanto avrei voluto godermi la "Beatlemania" per la prima volta.. e non una seconda volta come oggi... =(
Il 13/10/2012 alle 16:56 Simona McCartney ha detto:
oddio quanto avrei voluto nascere in quegli anni d'oro.... quanto avrei voluto godermi la "Beatlemania" per la prima volta.. e non una seconda volta come oggi... =(
Il 15/10/2012 alle 15:55 Benedetta D. ha detto:
hai ragione,quegli anni sono stati i migliori.non solo per tutte le novità della moda,della tecnologia ecc,ma anche e soprattutto perché li hanno resi unici i BEATLES!!!non riesco a immaginare quanto debba essere stato emozionante scoprirli per la prima volta,aspettare con ansia l'uscita di un loro disco,avere la possibilità di andarli a vedere,di conoscerli,di avere un autografo,o soltanto di vederli in tv o di ascoltarli alla radio.l'emozione di essere tra le ragazze che urlavano quando passavano per strada,di essere d'accordo su quello che dicevano,e di poter diventare una loro "stretta amica"...che bei tempi...
Il 17/10/2012 alle 20:48 denise harrison ha detto:
assolutamente si ci vorebbe la macchina del tempo...quanto vorrei essere una dei 60' e adesso a 60,70 anni vedere mia nipote che per caso li ha ascoltati e si è innamorata di loro e ripensare a tutti i momenti che ho passato insieme alle loro canzoni
Il 26/10/2012 alle 20:55 Benedetta Mccartney ha detto:
l'inizio di una carriera mai finita nel tempo...i quattro ragazzini,gioveni e belli(tuttora),che hanno iniziato un percorso musicale e non solo,che ha segnato la storia.I love the BEATLES,sono perfetti!!!!!!!
Il 11/05/2013 alle 17:25 BiancaMcLennon ha detto:
Davvero complementi per il sito,èqualcosa di mitico,sul serio. Amo questo album...il rock n roll di quei tempi,l'energia, amo loro e come siano riusciti a travolgermi dal nulla, come non ho mai provato prima e credevo di non poter provare mai,perché non cambiare la mia nascita in 22/10/42??!
Il 16/05/2013 alle 10:40 carlo ha detto:
difficilmente capita riascoltando un vecchio disco di trovarlo ancora attuale e valido. Con Please Please Me mi è capitato proprio questo. Ho conosciuto e amato i Beatles dalla loro prima uscita e ancora li ascolto e li apprezzo e li ritengo i migliori di sempre. "I saw here standing there" dopo 50 anni è ancora più coinvolgente.
Il 21/05/2013 alle 18:07 Mick Jagger ha detto:
Ehi, what a nice website!
Il 13/12/2013 alle 14:14 adelio bonacina ha detto:
io sono in possesso di un 45 giri della parlophon contenente : Please,please mi e sul retro : Ask me why
mi potete dire quanto vale sul mercato?
Il 25/01/2014 alle 20:28 Luigi Donchi ha detto:
Avevo 13 anni quando è uscito in Italia. Posso dire di essere " rimasto fulminato " ? Ciao.
Il 18/02/2014 alle 14:09 marco ha detto:
all'apice del loro successo ero appena nato , ma la piu grossa soddisfazione....... i miei figli uno di 18 e l'altro di 13 li ascoltano ogni giorno.

Lascia un commento

I commenti sono moderati, non usare i commenti per inviare messaggi che non siano relativi alla canzone e di interesse generale. I tuoi dati non saranno usati per scopi commerciali nè ceduti a terzi, e saranno conservati nel rispetto delle vigenti normative in materia di privacy. Gli IP vengono conservati per prevenire e tracciare eventuali abusi. Insomma, niente di speciale, le solite cose obbligatorie per legge. Scrivi pure!




Content management system & hosting: courtesy of Gruppo Modulo | © 2003-2014 Luca Biagini except where noted otherwise.