maggie mae

(tradizionale, arrangiato dalennonmccartneyharrisonstarkey)
durata 00:39
sol maggiore

Testo

Oh, dirty Maggie Mae
They have taken her away
And she'll never walk
Down Lime Street anymore

Oh, the judge she guilty found her
Of robbing the homeward bounder
Dirty no good robbin' Maggie Mae

It's the part of Liverpool
That she returned me to
Two pound ten a week
That was my pay

Maggie Mae

Oh, la sporca Maggie Mae
L'hanno portata via
E così non camminerà più
Lungo Lime Street

Oh, il giudice l'ha trovata colpevole
Di aver derubato un marinaio
Sporca, cattiva ladra Maggie Mae

È la parte di Liverpool
Che mi fa venire in mente
Due pounds e dieci scellini
Era la mia paga

Accordi

[G]

Oh, [C]dirty Maggie Mae
They have [G]taken her away
And she'll never walk
Down Lime Street any[D7]more

Oh, the [G]judge she guilty found her
Of [C]robbing the homeward bounder
[D7]Dirty no good robbin' Maggie [G]Mae

It's the [C]part of Liverpool
That [G]she returned me to
Two pound ten a week
That was my [D7]pay [G]

Registrazione

venerdì 24.01.1969 @ Apple Studios
nastri: non numerato
produttore: George Martin
primo fonico: Glyn Johns
secondo fonico: Neil Richmond
la versione inclusa nell'abortito album Get Back e in Let It Be. una sola incisione, esattamente della forma e della durata che appare su disco

Mixaggio

giovedì 13.03.1969 @ Olympic Sound Studios, Londra Studio 1
nastri: non numerato
mix: stereo
produttore: George Martin
primo fonico: Glyn Johns

giovedì 26.03.1970 @ Abbey Road Stanza 4
nastri: non numerato
mix: stereo
produttore: Phil Spector
primo fonico: Peter Bown
secondo fonico: Roger Ferris
remix 1-2, pressochè identici al precedente remix per Get Back

Review

Durante le sessions dell'album Get Back/Let It Be, i Beatles registrarono diversi dei brani che eseguivano ai loro esordi, tra cui Shake Rattle And Roll, Blue Suede Shoes, Tracks Of My Tears e Besame Mucho.

Per quale ragione, tra di esse, abbiano scelto di premiare con la pubblicazione sull'album proprio Maggie Mae (o Maggie May, come è più frequentemente chiamata), rimane un mistero, anche se può darsi che si tratti semplicemente di un escamotage di Lennon per rendere ridicola Let It Be che la precede sull'album omonimo.

Lennon, forse il più legato a Liverpool dei 4, o forse semplicemente in preda alla nostaglia per non essere più tornato in patria nel suo ultimo decennio di vita, registrò bel 1979 una sua versione di sola voce e chitarra acustica, reperibile nel Lennon Anthology Box Set.

La canzone - che con i suoi 39 secondi è la seconda più breve dell'intera discografia dei Beatles (superata solo da Her Majesty) - parla di una prostituta che deruba un marinaio, ed è stata per lungo tempo l'inno non ufficiale di Liverpool, e da alcune testimonianze pare che fosse in circolazione già intorno al 1830. Grazie ai Beatles, dovrebbe scampare all'oblio ancora per lungo tempo.

Commenti