Help!

(Lennon/McCartney)

Durata: 2:16
Tonalità: La Maggiore (Si Minore Dorico nell'introduzione e nel ritornello)

Chi ha suonato cosa in questa canzone dei Beatles?

  • John Lennon: voce raddoppiata, chitarra ritmica acustica
  • Paul McCartney: cori, basso
  • George Harrison: cori, chitarra solista
  • Ringo Starr: batteria, tamburello

Testo

Help! I need somebody
Help! Not just anybody
Help! You know I need someone
Help!

When I was younger
So much younger than today
I never needed anybody's
Help in any way
But now these days are gone
I'm not so self assured
Now I find I've changed my mind
I've opened up the doors

Help me if you can, I'm feeling down
And I do appreciate you being 'round
Help me get my feet back on the ground
Won't you please, please help me?

And now my life has changed
In oh, so many ways
My independence seems to
Vanish in the haze
But every now and then
I feel so insecure
I know that I just need you like
I've never done before

Help me if you can, I'm feeling down
And I do appreciate you being 'round
Help me get my feet back on the ground
Won't you please, please help me?

When I was younger
So much younger than today
I never needed anybody's
Help in any way
But now these days are gone
I'm not so self assured
Now I find I've changed my mind
I've opened up the doors

Help me if you can, I'm feeling down
And I do appreciate you being 'round
Help me get my feet back on the ground
Won't you please, please help me?
Help me!
Help me!

© 1965 Northern Songs.
I testi originali riportati su questo sito provengono da www.beatleslyricsarchive.com

Traduzione

Aiuto! Ho bisogno di qualcuno
Aiuto! Non di uno qualsiasi
Aiuto! Sai ho bisogno di qualcuno
Aiuto!

Quando ero giovane
Molto più giovane di oggi
Non avevo bisogno dell'aiuto di nessuno
In nessun modo
Ma ora quei giorni sono passati
E non sono così sicuro di me
Ora scopro che ho cambiato le mie opinioni
Ho aperto le porte

Aiutami se puoi, mi sento giù
E apprezzo molto che tu sia qui
Aiutami a tornare con i piedi per terra
Non vuoi per favore per favore aiutarmi?

Ed ora la mia vita è cambiata
In così tanti modi
La mia indipendenza sembra
Svanire nella nebbia
Ma ogni tanto
Mi sento così insicuro
Io so che ho bisogno di te
Come non era mai successo prima

Aiutami se puoi, mi sento giù
E apprezzo molto che tu sia qui
Aiutami a tornare con i piedi per terra
Non vuoi per favore per favore aiutarmi?

Quando ero giovane
Molto più giovane di oggi
Non avevo bisogno dell'aiuto di nessuno
In nessun modo
Ma ora quei giorni sono passati
E non sono così sicuro di me
Ora scopro che ho cambiato le mie opinioni
Ho aperto le porte

Aiutami se puoi, mi sento giù
E apprezzo molto che tu sia qui
Aiutami a tornare con i piedi per terra
Non vuoi per favore per favore aiutarmi?
Aiutami!
Aiutami!

Registrazione

Martedì 13 aprile 1965
@ Abbey Road - Studio 2

Nastro/i: 1-12
Produttore: George Martin
Primo fonico: Norman Smith
Secondo fonico: Ken Scott

Mixaggio

Domenica 18 aprile 1965
@ Abbey Road - Stanza 65
Mix: Mono e stereo

Nastro/i: 12
Produttore: George Martin
Primo fonico: Norman Smith
Secondo fonico: Phil McDonald
[3 mix mono, l'ultimo dei quali fu usato per il film, e un mix stereo rimasto inutilizzato]

Venerdì 18 giugno 1965
@ Abbey Road - Studio 2
Mix: Mono e stereo

Nastro/i: 12
Produttore: George Martin
Primo fonico: Norman Smith
Secondo fonico: Phil McDonald
[mix mono e stereo per il singolo e l'album]

Anomalie

00:20 Qualcuno canta "way" leggermente in ritardo.

00:25 Un grido, a destra, prima di "find".

Accordi

[Bm]Help! I need somebody
[G]Help! Not just anybody
[E7]Help! You know I need someone
[A7]Help!

[A]When I was younger
So much [C#m]younger than today
[F#m]I never needed anybody's
[D]Help in [G]any w[A]ay
[A]But now these days are gone
I'm [C#m]not so self assured
[F#m]Now I find I've changed my mind
I've [D]opened [G]up the [A]doors

[Bm]Help me if you can, I'm feeling down
And I [G]do appreciate you being 'round
[E7]Help me get my feet back on the ground
Won't you [A7]please, please help [A]me?

[A]And now my life has changed
In [C#m]oh, so many ways
[F#m]My independence seems to
[D]Vanish [G]in the [A]haze
[A]But every now and then
I [C#m]feel so insecure
[F#m]I know that I just need you like
I've [D]never [G]done [A]before

[Bm]Help me if you can, I'm feeling down
And I [G]do appreciate you being 'round
[E7]Help me get my feet back on the ground
Won't you [A7]please, please help [A]me?

[A]When I was younger
So much [C#m]younger than today
[F#m]I never needed anybody's
[D]Help in [G]any w[A]ay
[A]But now these days are gone
I'm [C#m]not so self assured
[F#m]Now I find I've changed my mind
I've [D]opened [G]up the [A]doors

[Bm]Help me if you can, I'm feeling down
And I [G]do appreciate you being 'round
[E7]Help me get my feet back on the ground
Won't you [A7]please, please help [F#m]me?
Help me!
Help [A]me!
[A6]Ooh

Recensione

di Luca Biagini | Ultimo aggiornamento: 18.04.2010

Curiosamente, Help! è al contempo sia un brano scritto "su commissione", sia un'importante confessione creativa di Lennon, che ne è l'autore principale.

Il secondo film dei Beatles era entrato in lavorazione con il provvisorio titolo Eight Arms To Hold You, e pertanto sarebbe stato necessario scrivere una canzone con lo stesso titolo. Può darsi che i Beatles ci avessero provato con quella che poi era diventata Eight Days A Week, ma per la verità nè John nè Paul erano intrigati da questo concetto e cercarono - con successo - di convincere la produzione a valutare un'alternativa.

Poichè il film vede Ringo in pericolo di vita a causa di un anello sacrificale, durante un incontro tra i Beatles, Brian Epstein, Richard Lester (regista del film) e altri personaggi coinvolti, qualcuno (forse Lester o magari lo stesso Lennon) suggerì Help!, che venne immediatamente approvato.

A questo punto John tornò alla sua casa di Weybridge e scrisse la canzone. Componendola, si accorse che i versi scritti erano sinceri, e che egli stava davvero chiedendo aiuto. Coerentemente con questo stato d'animo, ma assai meno col fatto che la title song del film doveva essere un pezzo veloce, la sua creazione era una ballata lenta e meditativa, che egli ricordò sempre con grande affetto. Nel 1970, egli indicò Help! e Strawberry Fields Forever come due delle sue composizioni più sincere, e rimpianse il fatto di aver dovuto accelerare la prima per ragioni commerciali.

Lennon aveva già espresso almeno un'altra personale confessione con I'm A Loser, ma con Help! rincara la dose, perchè l'infelicità qui espressa non viene nemmeno camuffata da delusione sentimentale: è interamente autoreferenziale. John stava davvero perdendo il controllo della propria vita, e ancora nel 1980 ricorderà questo come il suo periodo da Elvis grasso (alludendo agli ultimi, tribolati anni di vita di Presley): "se vedi il film, ero molto grasso, molto insicuro e completamente perso. E rimpiangevo gli anni in cui ero più giovane e tutto era facile". Questo messaggio, a causa della preziosa immagine pubblica del gruppo, non venne naturalmente recepito dai fans.

Musicalmente Help! è un brano tipicamente lennoniano, con una meditabonda strofa praticamente di una sola nota, brillantemente movimentata da un ingegnoso schema corale che anticipa la melodia, prima di lasciare John da solo per il ritornello, che sale progressivamente di tono fino alla supplicante invocazione finale in falsetto (Won't you please, please help me).

Rinunciando sia all'assolo, sia ad una sezione a contrasto - in favore di un'ultima strofa più leggera (una scelta molto atipica per I Beatles) - è anche una delle ultime canzoni del gruppo a contenere un'introduzione - in questo caso particolarmente efficace. Questa soluzione tipica degli anni '50 cadrà sempre più in disuso col passare del tempo (un tocco anni '50 ricorre anche nel breve finale corale della canzone).

Ben consapevoli dell'importanza commerciale del brano, tutti i Beatles si espressero al massimo per creare un arrangiamento efficace (nel quale spicca l'ottimo lavoro di chitarra di Harrison): si ripete quanto successo con Please Please Me, anch'essa accelerata e molto attentamente rifinita per analoghe ragioni.

Commenti dei lettori

Il 23/11/2010 alle 17:12 Cleo ha detto:
Fantastica canzone...ma non so se veloce mi piacerebbe così tanto...cavolo,John Lennon era proprio bravo!
Il 23/11/2010 alle 20:04 miki ha detto:
Stupenda!!!!!!
Il 06/10/2011 alle 16:35 BohMacheneso ha detto:
Wow!Bella :D
Il 28/03/2012 alle 18:48 Silvia ha detto:
Cavolo,è fantastica! Passo giornate intere a cantarla...va bene io passo giornate intere a cantare tutte le canzoni dei Beatles che mi passano per la testa xD
Il 11/06/2012 alle 12:06 andrew ha detto:
una delle mie preferite, melodica, vera, accattivante, non manca nulla! beatles forever
Il 30/09/2012 alle 10:52 Alessandro ha detto:
Ascoltando una demo di questa canzone solo con la voce di John e l'accompagnamento del pianoforte, ho apprezzato molto di più questa canzone. La melodia è splendida, e si può veramente cogliere il messaggio dell'autore. E' un vero peccato aver dovuto accelerare quella che avrebbe potuto diventare una composizione, a mio parere, dello stesso livello di Yesterday.
Il 02/02/2013 alle 11:19 Drumstick ha detto:
A mio parere una delle più divertenti da suonare (la batteria soprattutto)! Non avevo mai pensato che un grido di aiuto potesse essere tanto bello.
Il 02/07/2013 alle 15:30 Ilaria ha detto:
Help! è la canzone che mi ha fatto conoscere i Beatles, dunque non posso che amarla moltissimo... ma mi dispiace molto per l'insicurezza profonda di John, che evidentemente stava male davvero... grasso?? Amore mio, ma dove eri grasso, dove??
Il 09/07/2013 alle 13:05 Manuela ha detto:
Il live di questa è qualcosa di così superbo e perfetto, non ho parole.
Il 03/08/2013 alle 14:07 TommyMccartney ha detto:
Ogni recensione che leggo mi spinge a leggerne altre 20!

Lascia un commento

I commenti sono moderati, non usare i commenti per inviare messaggi che non siano relativi alla canzone e di interesse generale. I tuoi dati non saranno usati per scopi commerciali nè ceduti a terzi, e saranno conservati nel rispetto delle vigenti normative in materia di privacy. Gli IP vengono conservati per prevenire e tracciare eventuali abusi. Insomma, niente di speciale, le solite cose obbligatorie per legge. Scrivi pure!




Content management system & hosting: courtesy of Gruppo Modulo | © 2003-2014 Luca Biagini except where noted otherwise.